Come dipingere un vetro

di Gianni Puglisi 3

Come dipingere un vetro

L’arte della pittura su vetro è molto antica ed affonda le proprie radici nel Medioevo, quando veniva utilizzata per lo più nella decorazione dei vetri delle chiese. Al giorno d’oggi è una pratica molto usata anche a livello di fai da te per abbellire vetrate interne ed esterne o piccoli e grandi oggetti di vetro (bicchieri, bottiglie, quadri).

Trattandosi di una vera e propria arte, non ci si improvvisa maestri da un giorno all’altro, ma si può comunque apprendere la tecnica e creare dei piccoli capolavori sin dalla prima opera.

Come fare allora per dipingere un vetro da mostrare poi con orgoglio ad amici e parenti? Seguite i nostri consigli subito dopo il salto ed in breve tempo diventerete dei veri esperti di questa simpatica e divertente tecnica.

La prima cosa da fare è procurarsi dei pennelli e dei colori adatti all’operazione. In quanto ai pennelli, è importante averne a disposione di 3 o 4 misure diverse, a seconda del lavoro che si vuole realizzare. I colori, invece, possono essere scelti tra quelli trasparenti o coprenti, in pasta o specifici per la ceramica. Come scegliere? Il colore trasparente si adatta perfettamente alle vetrate, perché permette alla luce di filtrare attraverso il disegno, mentre un colore coprente sarà da preferire per quei lavori che riguardano bottiglie e bicchieri, ad esempio. E’ chiaro che poi molto dipende dal gusto personale e dall’uso che si fa di un determinato oggetto.

Ma veniamo alla pittura. A meno che non siate dei grandi artisti, il consiglio è quello di disegnare il soggetto da riprodurre su un foglio di carta, tracciando almeno le linee essenziali. Succesivamente si attacca il foglio su un lato del vetro e si riproducono i contorni sul lato opposto, utilizzando un pennarello o una matita per vetro.

A questo punto si dispone il vetro su un piano orizzontale e si passa il colore in maniera uniforme, procedendo dall’esterno verso l’interno. Si lascia poi asciugare per qualche ora e – se necessario – si ripassano i contorni in modo che non vi siano sbavature. Quando il vetro sarà completamente asciutto (in genere occorrono tre giorni), sarà il momento di godersi i complimenti per il capolavoro creato.


Commenti (3)

  1. Si può anche prendere un qualsiasi disegno o una riproduzione di un qualsiasi disegno o stampa a piacimento, posizionarlo sotto il vetro e dipingerlo seguendo i colori e le sfumature dell’originale creando una perfetta copia-riproduzione. Personalmente ho iniziato in questo modo da autodidatta di pittura su vetro.P.s. complimenti per il sito pieno di buone indicazioni e dritte.

    1. Grazie per il suggerimento e per i complimenti! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>