Come fare il cambio di stagione

di Gioia Bò Commenta

In alcune zone d’Italia l’inverno sta regalando il colpo di coda, ma ormai la bella stagione dovrebbe essere alla porte ed è quindi ora di riorganizzare gli armadi, dedicandosi al classico cambio di stagione.

Un momento vissuto con serenità da molte casalinghe, che approfittano dell’occasione per gettare via quello che non serve e per dedicarsi a nuovi acquisti, ma non tutte sono entusiaste all’idea di mettere a soqquadro l’armadio, terrorizzate forse dalla mancanza di organizzazione.

E allora ecco qualche consiglio pratico per vivere con la massima tranquillità il momento del cambio stagione, in modo che non diventi un vero incubo per la donna di casa (ma anche per l’uomo single, perché no?).

Si procede con molta calma, cominciando a staccare le grucce e dividendo gli abiti a seconda dell’utilità: è inutile continuare a tenere quel capo che proprio non indossiamo più, poiché occupa spazio e crea confusione. Meglio quindi procurarsi una scatola dove mettere tutti quegli abiti che desideriamo gettare (o dar via) e tenere solo quelli che siamo sicuri di indossare durante la stagione.

Ora è il momento di passare ai ripiani dell’armadio, procedendo con la stessa suddivisione ed assicurandoci che i vari capi di abbigliamento siano puliti ed integri. Una volta che l’armadio sarà completamente vuoto (ed il letto somiglierà ad un campo di battaglia), bisogna passare alla pulizia degli interni, da effettuare possibilmente con le finestre aperte per permettere all’aria di circolare liberamente.

L’ultima fase è quella del riordino. Potete scegliere di seguire lo stesso ordine precedente o magari cambiare stile, invertendo l’ordine dei vari capi. Volendo, potete procurarvi delle scatole, dove riporre gli abiti meno adatti per una determinata stagione o borse, cinture e scarpe. Molto importante è anche l’utilizzo di copriabiti in cellophane, utili per proteggere i vostri capi dall’attacco di tarme e polvere. A questo proposito, non dimenticate mai di fornire il vostro armadio di un buon antitarme, magari scegliendone uno profumato.

In fondo non è così noioso effettuare il cambio di stagione!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>