Come fare un cuore di cartapesta per San Valentino

di Mariposa 0

Come fare un cuore di cartapesta per San Valentino

Un cuore di cartapesta è una bella decorazione per la casa per la festa di San Valentino. Si può appendere sulla porta d’ingresso, al posto della ghirlanda di Natale, può diventare un vassoio per presentare le portate principali di una romantica cena oppure scegliendo di realizzare tanti piccoli cuoricini si possono legare insieme e fare dei bellissimi festoni. Insomma, il cuore in cartapesta è un oggetto low cost, leggero, facile da realizzare e abbastanza versatile.

Prima di incominciare la lavorazione, raccogliete il seguente materiale:

  • Carta da giornale
  • Acqua
  • Colla vinilica
  • Un catino
  • Un bastone o un mestolo di legno
  • Un palloncino
  • Colori acrilici
  • Pennelli
  • Vernice trasparente
  • Gesso

Per realizzare il cuore è necessario produrre la cartapesta. È un procedimento che abbiamo spiegato diverse volte. Comunque riducete a pezzettini le pagine di un paio di giornali e mettete questi coriandoli a macerare in acqua e colla vinilica. Quanta acqua? Dipende dai giornali, considerate che la carta deve essere completamente ricoperta. Ci vorrà almeno una giornata e vi accorgerete che il prodotto è pronto quando sarà completamente omogeneo, deve essere come una poltiglia.

Ora gonfiate il vostro palloncino. E lavorate il cuore su questa superficie: potete farlo più concavo se desiderate farlo diventare una ciotola gonfiando molto il pallone, altrimenti cercate di non esagerare. Quanti strati? Almeno tre 3. Lasciate poi asciugare benissimo la struttura.

Una volta secca e ben dura, fate scoppiare il palloncino. Il vostro cuore ora va gessato, per rendere la superficie liscia. Successivamente dipingetelo con della vernice acrilica. Potreste anche utilizzare la tecnica del decoupage e decorarlo come più vi piace. Infine, va sigillato con della vernice trasparente (opaca o lucida) affinché non si rovini con la polvere o con dell’acqua.  Se desiderate appenderlo dovete prevedere un buchino: vi conviene realizzarlo quando la cartapesta non si è ancora seccata, altrimenti utilizzate un cutter e fate molta attenzione a non rompe il cuore.

 

 

Photo Credit | ThinkStock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>