Come girare un film horror con un budget limitato

di Marco 0

Come girare un film horror con un budget limitato

I film horror sono da sempre uno dei generi preferiti degli spettatori di tutto il mondo. La suspense e l’eccitazione che forniscono lasciano emozione e divertimento allo stesso tempo. I cineasti sono sempre ispirati per creare i loro spaventosi film insieme agli effetti speciali senza i quali non si può girare un film di questo tipo.

I personaggi che visitano gli inferi, gli alieni e soprattutto il sangue a fiumi servono necessariamente per questo genere, ma non sempre però si hanno a disposizione tanti fondi per poter disporre delle ultime tecnologie sul mercato. Come fare dunque? Ci sono un sacco di metodi per creare un buon film horror low cost, ecco come.

Fase 1: Usare la creatività. Specialmente quando si tratta di truccare i vostri personaggi, bisogna avere una conoscenza di base dell’illuminazione e l’ombreggiatura. Utilizzando nel modo corretto le luci si possono risparmiare molti soldi per gli effetti particolari. Utilizza alcuni strumenti economici come spugne, pennelli e spatole per creare facce rugose, ferite e cicatrici. Il cerone in polvere può facilmente far sembrare una persona molto più anziana, ma è ottimo anche per tantissimi usi (basti pensare a Dracula). Fate diversi tentativi e fino alla fine qualcuno risulterà quello giusto.

Fase 2: Quando si producono ferite da proiettile, caratteristiche particolari per un personaggio, o altri tipi di tagli e ferite, il materiale in lattice è poco costoso e molto efficace. Anche se ci vuole un po’ di tempo per creare queste protesi, il risultato sarà molto soddisfacente. La cera può anche essere usata per creare ferite, lesioni e altri effetti.

Fase 3: Per la musica e gli effetti sonori, si può provare a scaricare qualcosa dai siti web che lo permettono. Un’altra opzione sarebbe quella di cercare una band non molto costosa che vi offre musica originale. Alcuni effetti speciali possono richiedere un particolare programma che potrebbe essere un po’ complicato. Sarebbe una buona idea trovare un esperto per dare consigli quando si tratta di questi programmi.

Fase 4: Un film horror che si rispetti si gira in un paesaggio nebbioso, piovoso o con molta foschia. L’utilizzo di un nebulizzatore elettrico può produrre tale effetto, anche se può essere tossico. Il ghiaccio secco è un’alternativa più sicura. Per la pioggia, non c’è niente di meglio di una pompa da giardino. Ma quello che più conta per il successo di un film horror è, come sempre, la storia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>