Come migliorare il proprio inglese

di Marco 1

Come migliorare il proprio inglese

La grammatica inglese è difficile, non come quella italiana, ma è un errore comune sottovalutarla. In un mondo in cui parlare l’inglese è diventato più un obbligo che una scelta, imparare bene questa lingua diventa fondamentale per lavorare o tantissime altre attività.

Imparare una lingua è un processo continuo, non pensate mai di conoscerla bene perché alcuni problemi sorgono a volte anche con l’italiano, figuriamoci con una lingua straniera. Con così tante parole, idiomi e regole, non si finisce mai di imparare, tanto che le lezioni a scuola o all’università, e persino quelle private possono non bastare. Come fare per migliorare il proprio inglese dunque? Continuate a leggere per scoprirlo.

Fase 1: Leggere i giornali, libri e riviste inglesi. La lettura è un processo attivo che richiede al vostro cervello un lavoro impegnativo. Quando si impara una lingua, i migliori risultati si ottengono parlando, ascoltando e scrivendo. Ma la lettura è anche un grande aiuto. Quando si legge, si scoprono nuove parole e modi di dire da imparare.

Fase 2: Tenere un diario. Dopo aver letto i giornali, scrivete i vostri pensieri su ciò che avete letto. Successivamente verificare se sono stati fatti errori grammaticali con un dizionario.

Fase 3: Leggere il testo di una canzone. L’ascolto delle canzoni può aiutare a migliorare il vostro inglese, ma più di questo, leggere il testo della canzone aiuterà il lavoro del cervello ad aumentare la padronanza della lingua inglese.

Fase 4: Leggere la versione su libro di un film che hai già visto. Se hai difficoltà a leggere un libro, non abbatterti ma prova a leggere una storia che già conosci, perché vista in un film o letta in un libro in italiano. Leggere la versione del libro significa facilitare la comprensione e indovinare i termini sconosciuti.

Fase 5: Insegnare l’inglese ai bambini o agli amici. Il miglior modo per migliorare qualcosa è quello di insegnarla agli altri. Questo vale anche per la lingua inglese. Quando condividete le base di una lingua, in quel momento la state spiegando anche a voi stessi, in modo da fissare meglio le vostre conoscenze nel cervello, e tenerlo allenato. Allo stesso tempo, si diventa più consapevoli dei vostri punti deboli e dove bisogna lavorare maggiormente per migliorarli.

Fase 6: Utilizzare l’inglese ogni giorno. Qualunque cosa si sta facendo, dal cucinare al lavorare, usate l’inglese. Una buona idea per iniziare è mettere il menu del telefonino in inglese. Estrai quelle parole nuove che hai imparato e usale. Pensa in inglese e questo esercizio diventerà sempre più semplice da fare. Ancora meglio se vi trovate a parlare con una persona madrelingua o un amico che conosce bene l’inglese, in modo da esercitarvi in continuazione.


Commenti (1)

  1. bellissimo post complimenti! Io e l’inglese abbiamo avuto molti alti e bassi in passato. Ho risolto andando ad una scuola di inglese a Roma, Berlitz, che mi ha aiutata ad imparare l’inglese in poco tempo.
    I tuoi consigli comunque lì utilizzerò….è un buon metodo per rimanere allenati!
    grazie
    sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>