Come migliorare il pagerank del tuo blog

di Gianni Puglisi 0

Come migliorare il pagerank del tuo blog

Un blog ormai ce l’hanno quasi tutti, anche se per scopi diversi. C’è chi l’ha aperto per condividere uno spazio con gli amici, chi per sfogare la propria fantasia e i propri pensieri, e chi invece l’ha fatto per investimento. Guadagnare con un blog è possibile in vari modi già trattati su queste pagine in passato, ed uno di questi è collegato al numero di visite del sito.

Il PageRank è utilizzato da Google per determinare l’importanza di un blog. Esso si basa sul numero di link che la pagina ha ricevuto, il numero di visite alla pagina, l’importanza delle parole di ricerca e i test per vedere ogni quanto una pagina web è aggiornata. Se hai un blog e vuoi che finisca in cima ai risultati della ricerca, continua a leggere.

Fase 1: Scegli gli argomenti che sono più letti fino ad oggi. Scrivi notizie recenti sugli eventi ed esprimi le tue opinioni. Collegare altre pagine con il link alla tua pagina aumenterà notevolmente il tuo page ranking.

Fase 2: Pensa ad un buon nome per il blog. Deve essere unico, ma al tempo stesso una parola dall’uso comune che può essere facilmente cercata. La velocità con cui il tuo blog verrà trovato ti farà salire in graduatoria, e ricorda che una volta scelta, non si potrà più cambiare.

Fase 3: Scrivi i tuoi post con un minimo di 250 parole. Utilizzando meno parole si riduce notevolmente la posizione in classifica. I motori di ricerca tendono ad ignorare i blog che sono molto brevi, quindi tienilo a mente quando scrivi.

Fase 4: Aggiorna i tuoi post vecchi. Dal momento che ottenere un ranking più elevato comporta l’aggiornamento dei vecchi post, è bene rivisitarli e aggiungere un aggiornamento sull’argomento.

Fase 5: Utilizzare un elenco. Invece di scrivere paragrafi e raccontare una storia sul tuo blog, elenca le cose che si vogliono trasmettere al lettore.

Fase 6: Associa i tuoi post precedenti con quelli nuovi. Includi i post vecchi a quelli nuovi che trattano lo stesso tema in oggetto. È possibile collegare il post vecchio al nuovo in modo che i lettori possano tornare al tuo vecchio post e portare una nuova visita anche su di esso.

Un motore di ricerca presta attenzione al numero di volte in cui si aggiorna il blog e i relativi link. La manutenzione e la pulizia della tua pagina web dai collegamenti “morti” aumentano il pageranking. Scrivere di cose che stimolano l’interesse della maggioranza dei lettori farà il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>