Come nascondere i pori dilatati

di Francesca Spanò 0

Come nascondere i pori dilatati

E’ un problema legato soprattutto a chi ha la pelle grassa, ma qualche volta si presenta in forma minore anche nel viso di chi non ha tale caratteristica: in ogni caso il problema dei pori dilatati assilla molte persone, soprattutto donne. Tra l’altro, sono parecchie le controindicazioni di tale stato del derma, con conseguente aspetto stanco e lucido della parte che più di altri serve a tutti per interagire con il mondo esterno. L’età è un altro fattore che influisce negativamente in tal senso, anche perchè chi sin da piccolo è soggetto a una peculiarità di questo genere, tenderà a peggiorare con il tempo. Questo perchè comincia a diminuire l’elasticità, dovuta sia al trascorrere degli anni, che alla troppa esposizione al sole o a motivi di natura ereditaria. I punti neri, poi moltiplicano la sensazione anche al tatto di avere una pelle stanca che, ancora, seguendo il nostro stile di vita può risultare accentuata se siamo stressate.

Mai, comunque, strizzare i punti neri per non peggiorare le cose, meglio adottare delle tecniche mirate, prendendo coscienza del fatto che non è possibile modificare la pelle grassa del tutto se ci contraddistingue. L’unica soluzione è tentare di camuffare i pori dilatati, con il trucco curando pure l’alimentazione ed evitando cibi fritti o troppo grassi, quindi:

  • procedere periodicamente ad una pulizia accurata e profonda, attraverso la perfetta detersione della pelle, senza l’uso di prodotti aggressivi o contenenti alcol.
  • mai dimenticare il classico detergente, uno scrub settimanale ed una maschera all’argilla con funzione astringente.
  • la pelle va, poi, idratata con creme adatte.
  • per il trucco, preferite un fondotinta ipoallergenico liquido senza oli da applicare con la spugnetta.
  • evitate di preocedere con il make-up se avete deciso di schiacciare un brufolo o un punto nero, per evitare fastidiose irritazioni.
  • occhio, infine, all’alimentazione e consumate molta frutta e verdura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>