Come organizzare un viaggio in macchina con il cane

di Mariposa 0

Come organizzare un viaggio in macchina con il cane

È tempo di vacanze, ma è anche tempo di far salire in macchina il nostro cane. Per molti, purtroppo, è un problema. Come ci si può organizzare? Vediamo insieme qualche consiglio, partendo dal presupposto che il cucciolo si deve abituare un po’ all’auto, prima di fare un viaggio di diverse ore. È quindi consigliabile fare dei piccoli spostamenti di prova (una gitarella al lago o a trovare i nonni che abitano a qualche chilometro da casa).

Seconda cosa, prima di organizzare qualsiasi viaggio è bene sapere che in Italia esiste un articolo del codice della strada che regolamenta il trasporto di animali in auto. È l’art. 169, comma 6 e recita così:

Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché́ custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete o altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.

Che cosa vuol dire? Potete trasportare in macchina più animali domestici, se dentro la gabbietta o nel vano diviso da una rete. Se, invece, avete un amico solo a 4 zampe può stare tranquillamente seduto dietro, sempre che non costituisca un pericolo per il guidatore.  Questa quindi è la prima regola fondamentale. Poi fate conto di aver a bordo un bambino che ha bisogno ogni tanto di qualche attenzione particolare.

Fate una sosta ogni due ore

Il cane non può stare in macchina 10 ore, ha bisogno di muoversi e di sgranchirsi le zampe. Si consiglia quindi una sosta anche breve ogni due ore.  Gli permette di fare pipì e poi potrete dargli una ciotola con un po’ d’acqua. Esistono poi delle aree di sosta con Fido Park, di solito sono connesse agli autogrill. In questi luoghi, trovate delle zone di ristoro fresche adatte al vostro amico. Mi raccomando, non lasciate mai il cane in macchina da solo, soprattutto quando fa molto cane. Potrebbe disidratarsi o non sentirsi bene.

Come attrezzarsi in macchina

Il consiglio, per non rovinare la macchina, è quello di rivestire i sedili con un telo di plastica (per proteggerli dai peli) e poi metterci sopra dei panni o delle salviette, in modo tale che il cane possa appoggiarsi u una superficie comoda. Portate qualche giochino cui lui è affezionato così che possa giocare. E dietro a un sedile ponete una ciotola, per metterci un po’ d’acqua ogni tanto. Ricordate di non far mangiare il cane nelle ore che precedono il viaggio: potrebbe non sentirsi bene. Inoltre, regolate con cura la temperatura in macchina. Non deve essere né troppo calda né troppo fredda.

Consigli per la sicurezza

Può essere bravo e docile, ma è sempre un cane e va trattato come tale. A volte i nostri amici hanno delle reazioni davvero incontrollate, quindi dovete assicurare due cose: prima di tutto che il cucciolo non sia d’intralcio al guidatore e poi che non si faccia male o scappi. Ci vuole un piccolo guinzaglio che deve essere fermato in macchina. Quest’ oggetto farà in modo che non salti al posto di guida, se avete scelto di lasciarlo libero sul sedile posteriore e che non fugga appena aprite la portiera. Se viaggiate in autostrada, dove c’è molto traffico, è davvero indispensabile. Non vorrete che finisca nei guai? Infine, un ultimo consiglio: non fate viaggiare il cane con la testa fuori dal finestrino: può non fargli bene alla salute. Punture d’insetto, colpi d’aria, ecc.

Photo Credit| ThinkStock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>