Come proteggere gli alimenti dalle tarme

di Mariposa 0

Il tarme sono un problema non sono negli armadi, anche i cibi possono essere assaliti. Si annidano infatti anche nella dispensa e spesso lo fanno silenziosamente, quasi in punta di piedi e sono davvero difficili da scovare. Finchè un giorno nell’acqua della pasta noterete galleggiare qualcosa che non saranno i vostri spaghetti o maccheroni. La domanda quindi è la seguente: come proteggere gli alimenti dalle tarme?

Come proteggere gli alimenti dalle tarme

Se avete trovato in un pacchetto di pasta, di cereali o di biscotti le celebri farfalline dovete fare una cosa sola: svuotate completamente gli armadietti e lavate tutto molto bene con acqua e aceto. Buttate la pasta aperta, tutta quella che può presentare dei segni, come delle bollicine. Non c’è via di scampo se non questa.

Se avete una macchina per pulire con il vapore può essere un’ottima scusa per utilizzarla, altrimenti nei grandi store e in alcuni negozi di casalinghi vendono dei foglietti adesivi che vanno applicati all’interno del mobile. Le camole resteranno incollate lì sopra. È anche un modo per verificarne la presenza.

 

Come si prevengono?

  • Prima di aprire la pasta assicuratevi di aver finito le altre confezioni
  • Sigillate sempre i pacchetti aperti con dell’adesivo altrimenti munitevi di contenitori sottovuoto o sottovuoto.
  • Organizzate la dispensa così: davanti i prodotti aperti e prossimi alla scadenza dietro gli altri
  • Eliminate sempre i cibi vecchi o aperti da troppo tempo.
  • Le tarme del cibo sono infastidite da alcuni odori come quello dell’alloro, della buccia di arancia, dei chiodi di garofano, della lavanda o della citronella.
  • Quando comprate cibi secchi metteteli sempre in un sacchetto di plastica, che terrete nel congelatore il tempo necessario (generalmente una settimana) per uccidere le eventuali uova.

 

Photo Credits | Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>