Come fare un antitarme naturale

di Daniela 1

Come fare un antitarme naturale

Il cambio di stagione è alle porte: come fare per mantenere il nostro armadio pulito e profumato e, soprattutto, al riparo dalle tarme e dagli acari? Semplice: realizzando degli antitarme naturali in grado di proteggere i nostri capi dagli insetti e di lasciare un gradevole profumo all’interno dell’armadio.

Una volta, per tenere le tarme lontane dai cassetti e dagli armadi si usava la naftalina, un prodotto molto efficace ma dall’odore piuttosto sgradevole, che può causare, addirittura, mal di testa e nausea; per fortuna ci sono diversi segreti per realizzare degli antitarme naturali molto più profumati della classica naftalina. Naturalmente, in commercio esistono diversi tipi di antitarme industriali, ma visti i tanti metodi naturali, perché non risparmiare anche su questo?

Il miglior sostituto della naftalina è il frutto dell’ippocastano: per realizzare un ottimo antitarme basta creare una specie di collana di castagna infilandole con ago e filo piuttosto resistente, dopodiché sistematela nell’armadio o nei cassetti.

Un altro rimedio contro le tarme è quello di usare la lavanda essiccata, magari da mettere all’interno di sacchetti di cotone; per una maggiore profumazione, alla lavanda si può aggiungere delle scorze di arancia, trucioli di legno di cedro, ma anche foglie di menta e rosmarino. Una piccola attenzione: ricordate di cambiare gli ingredienti freschi all’interno dei sacchettini ogni due mesi circa,

Distribuire delle foglie di alloro nei cassetti, avvolti in fazzoletti di cotone, vi garantirà una buona protezione contro le tarme, così come i chiodi di garofano uniti alla scorza di limone o di arancio.

Un ottimo antitarme naturale è anche il sapone di Aleppo: basta mettere qualche scaglia di questo prodotto all’interno di sacchetti di cotone per mettere al sicuro i vostri capi. Infine, un’accortezza: ricordate che tarme e acari sono attratti dai capi sporchi, per cui cercate di riporre nell’armadio sempre i vestiti già lavati.

 

Photo Credit | Thinkstock

 


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>