Come pulire il legno

di Daniela 1

La maggior parte dei mobili che fanno parte dell’arredamento della nostra casa sono di legno, un materiale piuttosto delicato al quale, però, non sempre dedichiamo le giuste attenzioni in termini di pulizia e di cura: una spolverata veloce per togliere la polvere e, ogni tanto, uno spray per lucidarlo. Questo non basta: il legno è un materiale molto sensibile agli agenti esterni, come umidità e raggi solari, senza contare eventuali macchie o aloni di bicchieri e di sigaretta. Vediamo, quindi, come fare a pulire e proteggere il legno in modo da fargli mantenere un aspetto lucido come appena comprato.

Consigli generali per proteggere il legno

Per proteggere il legno e, quindi, assicurare il suo splendore nel tempo, non esponetelo alla luce solare diretta, in quanto i raggi UV lo rovinano; nel caso dei mobili, quindi, schermate la luce con le tende o le persiane; attenzione anche allo sbalzo termico, perciò non tenete a diretto contatto, con la superficie di legno, contenitori o bicchieri troppo caldo o freddi, perché potrebbero decolorarlo, usate perciò sottobicchieri e sottopentole. Attenzione anche a i liquidi che potrebbero lasciare delle macchie; infine, tenete sotto controllo l’umidità ambientale perché un eccessiva umidità potrebbe fratturare il legno.

Pulire il legno

Esistono diversi tipi di legno e perciò non è possibile trattarli tutti allo stesso modo: ogni legno, infatti richiede un trattamento specifico; no, quindi, ai prodotti generici per la pulizia del legno che molto spesso sono troppo aggressivi, in particolare fate attenzione ai prodotti che contengono silicone.

Come pulire il legno naturale

Per pulire il legno naturale, ossia non verniciato, bisogna spolveralo spesso con un panno asciutto per togliere la polvere, dopodiché, una volta al mese, applicate una cera specifica per questo tipo di legno, in modo da proteggere la superficie; applicate una piccola quantità di cera aiutandovi con un panno asciutto fino al completo assorbimento.

Come pulire il legno verniciato

Per la pulizia del legno verniciato fate attenzione all’uso di prodotti chimici che possono rovinare la vernice; preferite, quindi, dei metodi naturali, come una soluzione di acqua tiepida e sapone di Marsiglia da usare con un panno umido e ben strizzato; per lucidare usate una soluzione di olio d’oliva e vino rosso, se si tratta di legno scuro, o di olio e vino bianco per quello chiaro, da passare sulla superficie con un panno: in questo modo il legno sarà nutrito e i colori della vernice resteranno brillanti.

Come pulire il legno laccato

Il legno laccato va pulito con una soluzione di acqua tiepida e sapone di Marsiglia da passare con un panno ben strizzato; in caso di sporco resistente si può usare una soluzione di acqua tiepida e ammoniaca; in caso di macchie su legno con laccatura scura si può intervenire con il the verde, mentre su quello con laccatura chiara o bianca, passando sulla superficie un panno inumidito con una soluzione a base di acqua e latte.

Come pulire il legno cerato

Per prima cosa, spolverate il legno cerato con un panno morbido e se risulta appiccicoso al tatto, pulitelo con un panno di lana imbevuti di acquaragia o di solvente; evitate assolutamente i prodotti che contengono silicone. La maggior parte delle macchie su legno cerato va via durante il passaggio con acquaragia, dopodiché applicate della cera per legno; per togliere le macchie di alcool, grasso o gli aloni dell’acqua, strofinate sulla superficie un tappo di sughero.

Come pulire il legno dipinto

Passate una spugna imbevuta di acqua calda e sapone ma senza bagnare troppo il legno; lavatelo partendo dal basso, mentre sciacqua telo partendo dall’altro, non grattate mai le macchie: piuttosto toglietele strofinando delicatamente con una spugna impregnata di acqua e sapone; infine, lucidate il legno dipinto con uno straccio bagnato con qualche goccia di olio di lino.

Come pulire il legno antico

I mobili in legno antico devono essere spolverati con un panno di lana asciutto e lucidati ogni tanto con una pasta a base di cera vergine o con prodotti specifici e non aggressivi, facendo attenzione a non ungere troppo il legno. Se nel legno ci sono dei tarli, intervenite con un prodotto mirato antitarlo oppure rivolgetevi a un restauratore specializzato.

 

Photo Credit: Thinkstock

 


Commenti (1)

  1. Senza dubbio il legno come altri tipi di materiali, per poter rimanere tale, piu a lungo, ha bisogno di particolari cure, salvaguardandolo da diversi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>