Come pulire maniglie, pomelli e accessori dei mobili

di Francesca Spanò 0

Come pulire maniglie, pomelli e accessori dei mobili Maniglie, pomelli,cardini e cerniere: non è soltanto il legno che ha bisogno di manutenzione, ma anche gli accessori dei mobili, porte e finestre, periodicamente, vanno lucidati in modo da dare anche un aspetto ordinato all’arredamento di casa. Ognuno di questi elementi in rame, bronzo o ottone va smontato prima di essere pulito e per far ciò di solito è necessario un semplice cacciavite.

Per la pulizia di tutti questi oggetti bisognerà munirsi di sverniciatori e di creme e liquidi specifici a seconda del materiale con il quale sono stati realizzati. Per quelli di piccole dimensioni, inoltre, potrà essere d’ausilio un vecchio spazzolino da denti. Predisponete, quindi, un apposito spazio di lavoro dove appoggiare tutti i pezzi, i prodotti e gli attrezzi e proteggete le zone circostanti da eventuali fuoriuscite di materiale corrosivo. Vi converrà, inoltre, smontare tutti gli accessori presenti nella vostra abitazione per evitare di dover più volte effettuare questo tipo di pulizia che, comunque, porta via del tempo.

Servendovi di un lucidatore per metalli, questi sono i punti principali da seguire per un lavoro accurato:

  • con un pennello di setole di cinghiale applicate una buona quantità di crema o liquido sul pezzo che avete in mano;
  • lasciate che il prodotto agisca per una decina di minuti;
  • prendete il pezzo e asciugatelo con uno straccio pulito o con dei batuffoli di cotone, togliendo ogni tipo di polvere o sporcizia;
  • quando si sarà pulito del tutto, strofinate il metallo con un panno pulito per lucidarlo;

Se volete utilizzare il liquido per sverniciare,subito dopo, seguite questi semplici passaggi:

  • immergete l’accessorio nel liquido;
  • aspettate che il prodotto inizi a fare le bollicine;
  • rimuovete la vecchia pittura con un pennello rigido, proteggendo le vostre mani con i guanti;
  • sciacquate l’oggetto con un detersivo casalingo e fatelo asciugare;
  • strofinatelo con un panno asciutto per lucidarlo;

Queste due operazione sono utili per lavorare su bronzo, ottone e rame. Per verificare di avere di fronte del metallo solido e non laccato, provate ad avvicinare una calamita e controllate che non venga attratta, in caso contrario testate il prodotto su una piccola superficie e verificate che la placcatura non venga rovinata.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>