Come pulire gli scarichi

di Mariposa 0

Gli scarichi domestici vanno periodicamente pulite per fare in modo che le acque riescano a defluire perfettamente, senza che si creino spiacevoli ingorghi. Gli intasamenti sono causati nella maggior parte dei casi da capelli, residui di cibo ma anche dall’uso di sapone, che tende a compattarsi creando delle barriere molto ostruttive. Come si puliscono?

Come pulire gli scarichi

Per quanto riguarda gli scarichi del bagno, la prima cosa da fare è sempre quella di rimuoverli e pulirli, eliminando manualmente residui di capelli o di polvere. Se poi la tubatura non è in plastica, potreste anche inserire un prodotto sgorgante per eliminare lo sporco che si è fermato nelle tubature e non si vede. Questa tecnica serve anche per evitare i cattivi odori.

Un po’ più complessa è la pulizia della piletta di uno scarico di lavello in cucina. Chiudete l’acqua e mettete una bacinella sotto il sifone della cucina, poi sganciate lentamente la tubazione. Questa premura non solo per evitare di spargere acqua ovunque, ma anche per non danneggiare i singoli pezzi, soprattutto se sono di plastica. A questo punto lavate bene le componenti, rimuovete il cibo o i frammenti che avete trovato e rimontate.

Ricordiamo, inoltre, che i prodotti chimici per la pulizia sono spesso corrosivi. Potete quindi usare una soluzione alternativa a base di aceto bianco e bicarbonato. Mescolate in una pentola circa 100 grammi di bicarbonato, un bel bicchiere di aceto bianco, un bicchiere di acqua bollente. Fate scendere questa soluzione nello scarico, possibilmente la sera, prima di andare a letto e non usate l’acqua fino al giorno dopo.

 

Photo Credit | Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>