Come recitare il rosario

di Gianni Puglisi 0

Recitare un rosario è un momento di fede molto importante e c’è un rito, diciamo uno schema da seguire. È composto infatti da 20 decine, dette anche Misteri (rappresentano un particolare evento della vita di Maria o di Gesù). È diviso in quattro parti distinte, ognuna delle quali è chiamata corona del rosario ed è composta da 5 decine. Non siete obbligati a pregare un rosario tutto in una volta, potete anche scegliere di dividerlo in diversi momenti della giornata.

Come recitare il rosario

Di solito la suddivisione in parti rende più facile la suddivisione nel corso della giornata. Potreste quindi dividerlo così: cinque Misteri Gaudiosi, cinque Misteri Luminosi, cinque Misteri Dolorosi e cinque Misteri Gloriosi (o Corona con i misteri della gloria). Di solito se si sceglie di recitare solo cinque decine al giorno si usano i misteri Guadiosi il lunedì e il sabato, quelli Luminosi il giovedì, quelli Dolorosi il martedì e il venerdì, i misteri Gloriosi il mercoledì e la domenica.

Se avete fisicamente presente il rosario, dovreste leggerlo così: c’è l’introduzione, che corrisponde alla croce e ai quattro grani che la seguono (che indicano il Credo, il Padre Nostro e tre Ave Marie), poi ci sono le cinque decine che si compongono ciascuna di un grano leggermente separato e di dieci grani consecutivi, che corrispondono a un “Padre nostro“, e a dieci “Ave Maria“. E il Gloria, al termine del rosario, si chiude con il Salve Regina.

I misteri sono così strutturati:

Misteri gaudiosi

  • L’annunciazione.
  • La Visitazione.
  • La nascita di Gesù.
  • La presentazione di Gesù al Tempio.
  • Il ritrovamento di Gesù nel tempio.

Misteri dolorosi

  • L’ agonia di Gesù nell’orto degli ulivi.
  • La flagellazione.
  • La incoronazione di spine.
  • Il viaggio di Gesù al Calvario.
  • La Crocifissione e la morte di Gesù.

I misteri della Luce

  • Gesù riceve il battesimo da Giovanni nel fiume Giordano.
  • Gesù cambia l’acqua in vino durante uno sposalizio a Cana di Galilea.
  • Gesù annuncia il regno di Dio e invita alla fede e alla conversione.
  • Gesù si trasfigura e manifesta la sua gloria a tre discepoli.
  • Gesù istituisce l’Eucaristia durante l’ultima cena

Misteri gloriosi

  • La risurrezione
  • L’Ascensione
  • La venuta dello Spirito Santo.
  • L’Assunzione
  • L’incoronazione di Maria Vergine.

 

 

Photo Credit | Thinstock

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>