Come richiedere il Nulla Osta Scolastico

di Mariposa 0

Come richiedere il Nulla Osta Scolastico

Il bambino deve cambiare scuola. Ci possono essere numerosi motivi: dovete cambiare casa o città, non si trova bene nell’istituto dove lo avete inserito o magari vi siete resi conto che quella struttura non fornisce al piccolo gli strumenti di cui ha realmente bisogno. Nessun problema. È necessario richiedere il Nulla Osta Scolastico per inoltrare la domanda di trasferimenti.

Cambiare scuola non è mai una scelta facile. Prima quindi di affrontare questo disagio considera che sarà necessario lasciare gli amici, essere introdotto in una classe nuova che probabilmente avrà un programma diverso (in alcune materie sarà più avanti, altre più indietro e poi ci saranno dei temi per te totalmente nuovi). Aggiungi l’impegno economico: nuova scuola uguale nuovi libri. Se c’è però la convinzione, potrei affrontare serenamente quest’ostacolo.

La prima cosa da fare è recarsi in segreteria e richiedere il Nulla Osta, che sarà rilasciato presentando la fotocopia del documento. La domanda è un modulo che va compilato in ogni punto con un po’ di attenzione. Il dirigente scolastico poi dovrà leggere il documento e dare la sua approvazione.  Ovviamente, deve essere spiegato con chiarezza il motivo del trasferimento. Questa pratica è tutelata dall’art. 4 del R.D. n.653 del 1925:

 

L’alunno che intende trasferirsi ad altro istituto durante l’anno scolastico deve farne domanda in carta legale al preside del nuovo istituto, unendo alla domanda stessa la pagella scolastica col nulla osta da cui risulti che la sua posizione e regolare nei rapporti della disciplina e dell’obbligo delle tasse, e una dichiarazione del preside dell’istituto di provenienza relativa alla parte di programma già svolta. Il preside predetto convoca il Consiglio di classe, che, valuti i motivi della domanda con speciale riguardo a casi di trasferimento della famiglia, ed esaminata la dichiarazione di cui al comma precedente, decide inappellabilmente sull’accoglimento della domanda stessa. I documenti scolastici dell’alunno inscritto in un istituto in seguito a trasferimento sono trasmessi d’ufficio dall’istituto di provenienza, secondo le norme del terzo e quarto comma dell’articolo precedente.

Attenzione poi ai tempi. Trasferirsi durante l’anno scolastico non è mai facilissimo. Di solito il cambio si fa all’inizio del secondo quadrimestre o dell’anno scolastico. Ciò vuol dire che il Nulla Osta andrà chiesto a giugno per settembre e in autunno per febbraio. Infine, in caso di rifiuto del Nulla Osta è possibile far ricorso al Tar.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>