Come riciclare i vecchi asciugamani

di Daniela 0

Come riciclare i vecchi asciugamani

A causa dell’uso frequente e prolungato, ma a anche a causa di lavaggi sbagliati, gli asciugamani tendono a rovinarsi e rimanere macchiati, risultando così inutilizzabili per il loro scopo originario. Prima di buttarli leggete questo post: i vecchi asciugamani possono essere riciclati e trasformati in utili accessori.


Il modo più semplice e immediato per riciclare i vecchi asciugamani è quello di ritagliarli e ricavarne degli stracci per le pulizie; potete usarli per lavare i vetri, per asciugare i piatti, gli elettrodomestici in alluminio e per asciugare il lavello. Sempre in tema di pulizie, potete tagliare gli asciugamani in quadretti o rettangoli e ottenere degli stracci per i pavimenti.

Se, invece, avete familiarità con ago e filo, potete piegare gli asciugamani a metà nel senso della lunghezza e cucirli in questo punto per farli diventare dei porta calzature.

Vediamo altri modi per usare i vecchi asciugamani; questi oggetti apparentemente inutilizzabili possono essere riciclati come fondi per le cucce degli amici a quattro zampe, oppure per quando fate le tinte casalinghe ai capelli o, ancora, usati come tappetini per la doccia o, allo stesso modo, in palestra per appoggiare i piedi quando vi rivestite.

Potete usare i vecchi asciugamani anche per rivestire il seggiolino dei bambini in modo da tenere a contatto del piccolo la spugna anziché la plastica. Infine, ritagliando un asciugamano poco più grande di una mano, potrete ottenere un comodo e pratico guanto per lo scrub.

Insomma: non buttate i vostri vecchi asciugamani, i modi per riutilizzarli sono molti.

Photo Credit | Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>