Come risparmiare sul noleggio dell’auto per il matrimonio

di Daniela 0

Come risparmiare sul noleggio dell'auto per il matrimonio

Nell’organizzazione di un matrimonio, un aspetto che si tende a sottovalutare è il costo nel noleggio dell’auto che accompagnerà la sposa prima e poi i novelli sposini dopo il fatidico sì. La spesa per il noleggio dell’auto può essere anche molto elevato e pesare non poco sul budget dell’interno matrimonio; anche in questo caso, però, si può risparmiare qualche soldo.

Il modo migliore per risparmiare sull’auto per il matrimonio, è anche quello più ovvio, ossia non noleggiarla affatto; questo è possibile solo se qualche amico o parente ha una bella macchina ed è disposto a prestarvela fino alla fine della cerimonia; ovviamente la macchina dovrebbe essere almeno un po’ particolare, cioè d’epoca, sportiva o di lusso.

Farvi prestare la macchina è il modo migliore per risparmiare, soprattutto se l’addobbate anche da soli con fiori e nastri bianchi e se, come autista, scegliete un parente o lo stesso proprietario dell’auto.

Se l’opzione del prestito non è possibile, non vi resta che il noleggio. In questo caso i modi per risparmiare sono due: scegliere una macchina non troppo lussuosa e non fermarvi al primo autonoleggio al quale vi rivolgete; se vi muovete con qualche mese di anticipo, infatti, è possibile risparmiare sul prezzo totale.

Ovviamente è l’auto che scegliete a influire di più sul prezzo: si va dai 200 ai 1800 euro se si decide di noleggiare addirittura una Ferrari; comunque, il prezzo medio per il noleggio di una berlina è di circa 400 euro, mentre per le auto d’epoca il costo può addirittura raddoppiarsi. Generalmente il prezzo comprende, oltre al noleggio, anche l’assicurazione per le ore in cui la userete, le decorazioni classiche da matrimonio e, a volte, anche l’autista.

Se siete una coppia giovane e con molti amici potete noleggiare un pulmino: il prezzo è decisamente abbordabile, circa 150 euro al giorno, è facile da addobbare e, dato che è a nove posti, potete percorrere il tragitto dalla chiesa (o dal Comune) al ristorante e dal ristorante a casa, continuando a fare festa con gli amici più cari.

 

Photo Credit | Thinkstock

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>