Come scegliere un appartamento per studenti

di Gianni Puglisi 0

Come scegliere un appartamento per studenti

Avete appena cominciato l’Università, oppure per la prima volta andate a vivere fuori sede, e vi trovate nelle stesse difficoltà che hanno tutti i ragazzi e le ragazze appena usciti da casa: trovare un appartamento. Il compito può sembrare grande e difficile, ma è solo un’apparenza perché, seppure bisogna trovare un appartamento che vada bene per le proprie esigenze, la scelta di solito è ampia e con un po’ di tenacia, fortuna e senso di adattamento si può raggiungere l’obiettivo quanto prima.

Vivere nei dormitori come la casa dello studente è sicuramente più economico e facile, ma anche questa scelta ha i suoi “contro”, come il chiasso inevitabile che non vi permette di studiare come vorreste. Sicuramente vivere in un appartamento è una preziosa esperienza e insegna agli studenti ad essere più responsabili. Tuttavia, tutte queste esperienze saranno più costose e, a volte, pericolose. Continuate a leggere per capire come fare ad evitare brutte sorprese.

Fase 1: Elenca le qualità dell’appartamento ideale. Ad esempio se avete bisogno di un garage, un giardino, la vicinanza alla stazione degli autobus o all’Università e via dicendo. Questo renderà la scelta dell’appartamento più rapida.

Fase 2: Chiedete ad alcuni studenti di condividere l’appartamento con voi. La condivisione con alcuni amici è l’deale, rispetto agli estranei. Questo significherebbe dividere gli spazi, ma anche le bollette e l’affitto. Sarebbe meglio conoscere prima gli eventuali coinquilini per sapere le loro abitudini e cercare di capire se si adattano al vostro stile di vita.

Fase 3: Considerate sempre gli appartamenti che sono noti per essere degli students-friendly. Questi appartamenti sono molto simili alle case degli studenti con grandi spazi ed una migliore privacy. L’unico aspetto negativo è che non sono tranquilli come gli appartamenti situati lontano dalle Università.

Fase 4: Stabilire il budget per l’appartamento. Come studente, i proprietari capiranno che si ha sempre un budget limitato. Ma questo può non essere un problema. Se l’appartamento è stroppo costoso, potreste scegliere di prendere solo una stanza o trovare una casa più piccola o più lontana dalla “vita universitaria”.

Fase 5: Determinare la sicurezza del luogo in cui l’appartamento si trova. Di solito gli appartamenti più costosi si trovano nelle zone più sicure. Ma meglio assicurarsi del grado di sicurezza del quartiere e dell’appartamento stesso per non avere spiacevoli sorprese. Ad esempio dovrebbero esserci finestre protette, porte blindate e altre caratteristiche di sicurezza.

Fase 6: Occhi aperti quando sembra troppo bello per essere vero. Questo vale un po’ per tutto, ma se l’offerta del padrone di casa è troppo bassa per un appartamento troppo bello, cercate la “fregatura”. Ci deve essere una ragione per cui l’affitto è così conveniente.

Fase 7: Chiedere aiuto a qualcuno più esperto di voi con gli appartamenti in affitto. Potrebbe essere vostro fratello o un amico, ma di certo l’esperienza degli altri vi può tirar via da molti imbarazzi.

Fase 8: Leggi tutto sul contratto prima di firmare. Non si può iniziare a vivere in appartamento senza elaborare i documenti necessari. Prima di firmare, assicurarsi di aver letto e compreso tutto ciò che è scritto sull’accordo. Chiedere a qualcuno di fiducia se non si capisce qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>