Come scegliere la bicicletta pieghevole

di Gianni Puglisi 0

Come scegliere la bicicletta pieghevole

La bicicletta è sempre di più il mezzo preferito per spostarsi: non inquina, costa poco, non ci sono da pagare benzina e assicurazione e permette di tenersi in forma. Se si devono percorrere lunghe distanze per le quali è necessario prendere un mezzo pubblico, la bici classica risulta piuttosto ingombrante: allora perché non scegliere quella pieghevole?


La bicicletta pieghevole, infatti, è quella più adatta a tutti coloro che vogliono recarsi in ufficio senza rimanere bloccati per ore nel traffico, ed è ideale per essere trasportata anche sui mezzi pubblici in quanto, una volta piegata, è poco ingombrante.

Se avete deciso di acquistare una bici pieghevole dovete considerare alcune variabili di scelta; innanzi tutto le dimensioni: dato che la caratteristica fondamentale di questo mezzo è la sua trasportabilità, dovrete considerare bene le misure che fanno al caso vostro.

Le ruote delle biciclette più piccole vanno dai 20 ai 14 pollici: uno spessore più grande significa sì una maggiore stabilità, ma anche più ingombro una volta piegata la bicicletta. Anche il meccanismo di piega deve essere studiato bene: non tutti sono intuitivi, pertanto è bene capire quale è più semplice per voi in modo da poter chiudere la bici semplicemente e con velocità.

Il peso è un altro fattore molto importante soprattutto se la dovete trasportare a mano in spazi ristretti come i mezzi pubblici e condurla lungo le scale; proprio per questo è consigliabile scegliere un materiale leggero che sia adatto sia alla propria costituzione che alle occasioni nelle quali la bici viene utilizzata.

Link utili:

Come scegliere la bicicletta

Photo Credit | Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>