Come scegliere il correttore

di Gianni Puglisi 0

Come scegliere il correttore

Quante volte vi sarà capitato di veder spuntare un fastidioso e antiestetico brufolo il giorno di un appuntamento importante, oppure alzarsi con gli occhi solcati dalle occhiaie, la mattina della riunione con il capo? Immagino spesso e, soprattutto, volenti o nolenti, capita a tutte.

In genere si pensa che a questi inconvenienti estetici possano rimediare cipria, fard e fondotinta, ma a volte tutti gli sforzi sarebbero inutili se non ci fosse un “magico” cosmetico, ovvero il correttore, colui che copre tutte le imperfezioni. Data la sua importanza per il trucco, vediamo quindi, come scegliere il correttore più adatto al colore e al tipo della propria pelle.

Innanzi tutto spieghiamo cos’è il correttore: un cosmetico che nasconde le imperfezioni della pelle che va applicato sotto al fondotinta per avere una carnagione dal colore uniforme. Esistono diversi tipi di correttore: in stick, liquido, in polvere o a matitone, e in varie tonalità da sciogliere a seconda dell’uso che ne faremo e del colore della pelle.

Come scegliere il correttore

La scelta della formulazione del correttore deve essere fatta in base al proprio tipo di pelle: se avete la pelle grassa o la pelle mista, orientatevi su correttori a matita, in polvere o in stick, in quanto sono poco oleosi; mentre per chi possiede una pelle secca e sensibile, meglio orientarsi su quelli in crema o al massimo in stick, mentre sono evitare quelli in polvere che tendono ad arrossare la pelle.  

Come scegliere il colore del correttore

La scelta del colore del correttore dipende anche dall’uso che ne fate più spesso; se lo usate soprattutto per nascondere i brufoli infiammati, scegliete un correttore di tonalità verde, colore che, essendo complementare del rosso, lo attenua.

Se, invece, il correttore vi serve per nascondere le occhiaie, fate attenzione a non comprarne uno che le accentui invece di attenuarle; per le occhiaie di colore bluastro, vanno bene i correttori sui toni dell’arancio, mentre per quelli violacee, è meglio un correttore color pesca; infine, per coprire punti neri ed eventuali macchie della pelle, un correttore beige è la scelta migliore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>