Come scegliere lo smalto per le unghie

di Francesca Spanò 0

Come scegliere lo smalto per le unghie

D’estate è ancora più divertente curare le unghie di mani e piedi e ricoprirle di coloratissimi smalti che mettono allegria e che si abbinano con i vestiti scelti. Ma come muoversi in quello che è un vero e proprio universo, fatto di centinaia di tipi, marche e caratteristiche diverse? Per prima cosa, bisogna ricordare qualche regola fondamentale: innanzitutto, se si scelgono quelli dai toni metallici, come oro, bronzo e rame, è bene sapere che con la luce reale e artificiale, tenderanno ad avere un effetto diverso, di cui tenere conto. Meglio evitare quelli perlati se si hanno le unghie fragili che si spezzano, perchè mettono in evidenza le imperfezioni. Lo smalto va applicato soltanto in una striscia, nella parte centrale, per far sembrare l’unghia più lunga e affusolata.

Molti i tipi in commercio, a seconda di gusti ed esigenze, ma fra i principali ricordiamo:

  • base rinforzante: per chi ha le unghie che si spezzano, visto che è preparato con sostanze che le nutrono.
  • opaco: la versione più classica, in grado di mettere in risalto le unghie in modo deciso e uniforme.
  • asciugatura veloce: è dedicato a chi va di fretta, in quanto asciuga in 60 secondi. Basta stenderlo e il gioco è fatto.
  • anti-sfaldature: agisce come uno scudo protettivo, contro le unghie che si sfaldano. E’ preparato con estratti di calcio e pantenolo.
  • a lunga durata: la sua formula sfrutta speciali polimeri filmogeni e plastificanti, capaci di rendere il colore molto resistente.
  • lucidante: rende lucido lo smalto colorato ed è proprio sopra a questo che si applica. In commercio viene venduto pure con riflessi oro e argento.
  • trasparente: crea una protezione brillante che fa sembrare le mani molto curate. E’ bene anche usarlo come base per smalti molto colorati.
  • lucidissimo: ha una forma parecchio lucida e brillante, ottima per chi ha mani molto abbronzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>