Come scegliere un pianoforte

di Gianni Puglisi 1

Come scegliere un pianoforte

La scelta di uno strumento musicale non è mai semplice, ma quella relativa ad un pianoforte lo è ancor meno, considerando l’alto costo ed il rischio di trovarsi tra le mani un oggetto di qualità scadente.

Certo è che un pianoforte può essere anche considerato come oggetto di arredamento (ed in questo caso i discorsi sulla qualità andrebbero a farsi friggere), ma perché piazzare al centro del salotto qualcosa di inservibile, quando si potrebbe unire l’aspetto estetico con la buona qualità?

E allora andiamo a vedere quali sono i criteri di scelta per un buon pianoforte, in modo che risponda perfettamente a tutte le nostre esigenze.

La prima cosa da fare è scegliere un negozio di fama acclarata, non fidandosi di venditori fai da te o di offerte on line. Questo non significa che un venditore privato non possa proporre un articolo di grande qualità, ma solo che è meglio andarci con i piedi di piombo, magari portandosi dietro un esperto del settore, che possa verificare pregi e difetti dell’oggetto in questione.

Prima dell’acquisto sarebbe poi opportuno controllare la qualità dei materiali impiegati, tenendo bene a mente che un prodotto buono presenta quasi esclusivamente pezzi in legno (o in plastica rigida, ma di pregiatissima fattura). Di fondamentale importanza è poi il Paese di provenienza, considerando che i migliori piani arrivano dalla Germania, mentre quelli Made in Italy o provenienti dai Paesi come Corea, Cina o Giappone sono i migliori nel rapporto qualità-prezzo.

Quanto alle specifiche tecniche, un buon pianoforte dovrebbe presentare timbro e volume uniformi, ma qui si entra in un settore riservato agli esperti ed ai veri appassionati del settore.

In ogni caso, sarebbe opportuno, laddove il rivenditore lo consenta, provare il pianoforte all’interno delle pareti della propria casa, noleggiandolo per qualche tempo. Solo in questo modo si potrà apprezzarne le caratteristiche e stabilire se si adatti o meno alla stanza in cui va collocato.


Commenti (1)

  1. Purtroppo ci sono moltissime cose che bisognerebbe sapere per poter fare una scelta cosciente sul pianoforte da acquistare: bisognerebbe analizzare i tasti (se sono pesanti o meno, e quali noi cerchiamo), bisogna analizzare l’interno di un pianoforte (se è ordinato oppure ha i martelletti sfalsati), se ha il suono intenso oppure no, se lo vogliamo incluso di “silent” oppure no, se lo vogliamo con 2 o 3 pedali ecc.. insomma, potrei andare avanti per una notte intera a scrivere caratteristiche 😀

    Per non divulgarmi troppo e occupare spazio prezioso, posso consigliare a tutti di leggere prima questa manuale di 140 pagine sulla scelta del pianoforte: http://comescegliereilpianoforte.blogspot.com/

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>