Come usare la caraffa filtrante

di Francesca Spanò 0

Come usare la caraffa filtrante

Ultimamente va molto di moda ed è già lunga la schiera di sostenitori di questo metodo per depurare l’acqua, così come sono tanti coloro che ne possono fare a meno, ritenendolo un prodotto industriale poco efficace e creato per la vendita e non per reali benefici. Tuttavia per evitare sprechi e l’acquisto continuo di bottiglie di plastica del prezioso liquido, ecco che con lo strumento in questione si può migliorare correttamente quello che esce dal rubinetto in modo semplice ed economico. Le caraffe filtranti costano circa 20 euro e l’unica spesa sarà costituita dal cambio mensile del filtro che comunque può essere comprato in confezioni che ne contengono più di uno.

Un rapido calcolo permette di verificare quanti soldi restano in questo modo dentro al portafoglio disponibili per altre spese, visto che 100 litri di acqua filtrata andrebbero a costare circa 4,5 euro contro i 20 euro di acqua minerale di media qualità.Per non parlare dell’impatto ambientale 125 volte più basso rispetto alle bottiglie classiche. Queste le principali fonti di convenienza delle caraffe filtranti, ma ne possiamo trovare tutta una serie che andiamo ad elencare:

  • migliorano il gusto dell’acqua del rubinetto.
  • si risparmia fino a 700 euro annuali per famiglia, secondo quanto stimato dai produttori
  • si evitano operazioni costose e inquinanti come la produzione, il trasporto e lo smaltimento delle bottiglie di plastica.
  • i filtri eliminano il calcare e altre sostanze come il cloro, che vanno al alterare sapore ed odore dell’acqua.

Ma come si usano queste brocche in plastica così utili? Nulla di più semplice ma vanno pulite costantemente e comunque non prendetene una qualunque che magari non mantinere ciò che promette, ma valutate l’acquisto controllando voi stessi la validità del prodotto.L’acqua di rubinetto va inserita dall’alto, in modo che possa passare attraverso l’apposita cartuccia filtrante immersa nell’acqua. Quasi sempre è composta da una base di argento che evita la proliferazione di batteri. Meglio poi leggere le istruzioni, comunque si conserva in frigorifero e si consuma entro un paio di giorni.Quando l’indicatore presente segnalerà lo stato di sostituzione del filtro, è bene ffettuarlo il prima possibile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>