Home » Come viaggiare se affetti da chinetosi

Come viaggiare se affetti da chinetosi

Come viaggiare se affetti da chinetosi

Se si soffre di chinetosi, detta anche cinetosi o mal da trasporto, un semplice viaggio può causare un gran numero di disagi. Si dice affetta da chinetosi una persona per cui qualsiasi tipo di viaggio (in macchina, in aereo, in nave o anche il movimento di un’altalena) può essere un inferno. La chinetosi può colpire chiunque a qualsiasi età.  Per fortuna, con la giusta preparazione, si può affrontare un viaggio senza star male per tutto il tempo. Continuate a leggere per scoprire come viaggiare se affetti da chinetosi.

Fase 1: Preparazione. Prima di partire, portare con sé un sacchetto di plastica per ogni evenienza (sull’aereo e in nave di solito è fornito dalla compagnia). Non utilizzare un sacchetto trasparente. Porta con te anche alcuni vestiti extra nel caso in cui vi doveste sporcare.

Fase 2: Utilizzare un inalatore al mentolo. Ci sono alcuni inalatori che si possono acquistare in farmacia o erboristeria che contengono oli essenziali, come canfora, mentolo, eucalipto e olio di menta piperita. Respirare i vapori allevia la sensazione nausea associata alla chinetosi. Si può anche strofinare l’olio sulle tempie.

Come viaggiare se affetti da chinetosi Fase 3: Digitopressione. Questo è un modo rapido e poco costoso per alleviare il mal d’auto senza l’uso di qualsiasi farmaco. Tenere il palmo rivolto verso l’alto. Con l’altra mano, serrare tre dita, dal dito indice all’anulare. Porre le tre dita alla fine del palmo, come se si sta prendendo il polso. L’area in cui il dito indice preme è lo stesso punto usato dall’agopressione per alleviare il mal d’auto. Applicare una pressione al centro di quest’area utilizzando piccoli movimenti circolari.

Fase 4: Indossare il braccialetto della chinetosi. È possibile acquistarlo online o in alcuni negozi. Si tratta di un bracciale in metallo duro che viene indossato sul polso. Indossandolo, il punto di digitopressione che allevia la cinetosi è attivato.

Fase 5: Assicuratevi di avere dormito abbastanza la notte prima del viaggio e di non avere fame quando si viaggia.

Fase 6: Fare uno spuntino salato. Il sodio aiuta ad alleviare mal di mare. Per questo motivo le ocmpagnie aeree danno da mangiare noccioline o patatine.

Fase 7: Prova a masticare lo zenzero. Questo è consigliato per il mal di mare estremo. Non è molto piacevole, ma è meglio che sentirsi male.

Fase 8: Fai entrare aria fresca. Aprire le finestre della vettura. Se siete su una barca, andare sopra coperta e respirare l’aria di mare pulito. Su un aereo, puntate il getto d’aria su di voi.

Fase 9: Fare tecniche di visualizzazione. Immaginate di essere forti e in grado di gestire il movimento del veicolo. Visualizzare una chiara luce bianca che vi circonda e vi rafforza. Immaginate la brutta sensazione rifluire lontano da voi, sostituendola con una sensazione di controllo, forza e serenità.

Fase 10: Non leggere in un veicolo in movimento. Distratevi in altri modi, come guardando fuori o dormendo, ma non leggete in movimento.

Fase 11: Parlate con il vostro medico e prendete i farmaci che lui consiglia. La dramamina è un farmaco comune per chi soffre di chinetosi. Prenderla 30 minuti prima del viaggio, ma non funzionerà se la prendete quando già state male. Causa sonnolenza, quindi non prendetela se siete voi a guidare.

1 commento su “Come viaggiare se affetti da chinetosi”

Lascia un commento