Come fare ginnastica in cucina tra i fornelli

di Gianni Puglisi 0

Come fare ginnastica in cucina tra i fornelli

Un tempo non esistevano i prodotti realizzati industrialmente, soprattutto quelli per il consumo alimentare, forse perchè molte meno donne lavoravano e avevano il tempo e la voglia di cimentarsi a preparare dei deliziosi pasti dietro ai fornelli. Oggi non è più così, la vita è frenetica per tutti e i cibi pronti, a volte, nonostante abbiamo meno sapore e più sostanze all’interno non proprio salutari per il corpo, sono una soluzione perfetta. Eppure, ancora adesso, mantenersi attivi tra le pentole, aiuta a mantenere sotto controllo il peso e aumenta l’apporto giornaliero di pietanze nutrienti.

In Paesi come il Regno Unito, il Canada e il Giappone, ad esempio, si è notato che l’aumento del consumo di cibi pronti, ha portato ad una coincidenza di un maggior uso del forno a microonde. Non usandolo per una settimana, al contrario, viene naturale preparare dei pasti caldi al momento di sedersi a tavola. Una buona ginnastica per il corpo e per la mente, poi, può essere fatta quando si usa il mortaio; questo perchè rispetto al coltello o al frullatore, oltre a fare compiere una maggiore fatica aiuta a conservare meglio gli aromi dei cibi e, perciò, è anche salutare per la linea e per l’olfatto. Se lo utilizzate però, cercate di tenere il polso fermo, eseguendo un movimento circolare con il braccio e con la spalla, creando una azione rotatoria e non una pressione perpendicolare. Un modo terapeutico per mentenersi in linea è dato certamente dall’impasto. Questo perchè è una attività leggera ma continua che stimola il cervello a rilasciare endorfine, con una conseguente sensazione di benessere psico-fisico.

Conservate, poi, il vostro robot da cucina e sbattete zucchero e burro a mano fino ad ottenere degli impasti cremosi ma quando svolgete questa attività o quando cucinate in generale, cercate di non restare per troppo tempo fermi in un punto, per non affaticare la parte inferiore del corpo. Evitate, infine, di acquistare la lavastoviglie. Lavare i piatti, infatti, è uno dei lavori domestici che richiede più tempo, ma vi fa consumare una buona quantità di calorie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>