Come imparare a riconoscere gli uomini sbagliati

di Valentina Cervelli Commenta

Come imparare a riconoscere gli uomini sbagliati e starne alla larga? Si pensa sempre di non avere bisogno di questa tipologia di guide, eppure qualche consiglio per evitare di rimanere delusi nei rapporti interpersonali sul lungo periodo può rivelarsi utile.

La prima cosa da fare è mettersi nella condizione di riuscire a ragionare obiettivamente sulla persona che si ha davanti, avendo cura di non lasciarsi trascinare da quella che è l’impressione iniziale buttandosi a capofitto in un rapporto senza aver verificato prima l’effettiva personalità dell’altra persone. La seconda e più importante, è quella di tenersi lontani da una specifica tipologia di uomini:

Il troppo geloso

Il rischio è quello di vivere letteralmente in un inferno senza sosta. La persona gelosa infatti logora se stesso e la propria dolce metà con fantasie malate che non hanno nessun collegamento con la realtà e che di solito vengono affibbiate come colpa all’altra persona. A quale pro discutere per giorni e giorni senza trovare una soluzione? Si tratta di un uomo da evitare come la peste.

Il bugiardo

Si tratta forse dell’uomo più pericoloso di tutti perché in grado di trovare una scusa per qualsiasi cosa. E’ davvero questo un uomo con il quale costruire la propria vita? La risposta è no. In questo caso è necessario seguire il proprio istinto… e mollare il bugiardo.

Il pieno di sé

Anche questo è un uomo con il quale non si può costruire un futuro: egocentrico, narcisista e pessimo ascoltatore: in una coppia si è in due, non si tratta di un assolo.  Migliorarsi non rientra nei suoi piani, soprattutto in compagnia di un’altra persona. Meglio perderlo che trovarlo.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>