Marmellata di cipolle, la ricetta

di Gioia Bò 0

Marmellata di cipolle, la ricetta

Leggendo il titolo del post qualcuno storcerà il naso, considerando il gusto particolare della cipolla ed il difficile impiego nella preparazione dei dolci. Eppure, questo ortaggio dal gusto caratteristico può essere utilizzato per la preparazione di un’ottima marmellata, che ben si adatta sia alla merenda dei bambini che ad accompagnare formaggi e vini alla fine del pasto. Come preparare la marmellata di cipolle? Scopriamolo insieme nella ricetta che segue.

Ingredienti per la marmellata di cipolle

  • 1 chilo di cipolle

 

  • 300 grammi di zucchero semolato

 

  • 300 grammi di zucchero di canna

 

  • 2 chiodi di garofano

 

  • 1 bicchiere di vino bianco

 

  • 1 bicchierino di cognac o di altro liquore non aromatizzato

 

  • 1 foglia di alloro

 

Come preparare la marmellata di cipolle

La prima cosa da fare è scegliere le cipolle adatte alla preparazione. Le cipolle migliori sono senza dubbio quelle rosse di Tropea, più dolci rispetto ad altre varietà e quindi più adatta alla preparazione della marmellata. Se invece si vuole ottenere un gusto più caratteristico, si possono scegliere altre tipologie di cipolle, sia fresche che stagionate. In ogni caso, le cipolle andranno private della buccia, lavate accuratamente, tagliate a fettine e messe in una pentola.

Aggiungiamo ora lo zucchero, l’alloro, il liquore, il vino ed i chiodi di garofano, prima di coprire il tutto e di lasciare a macerare per una notte intera o almeno per 6-8 ore, mescolando di tanto in tanto. Completata la macerazione, si passa alla fase della cottura, lasciando bollire il composto per almeno tre quarti d’ora o almeno fin quando la marmellata non risulterà sufficientemente densa.

Quando la marmellata di cipolle avrà raggiunto la consistenza desiderata, si potrà versare nei vasetti, i quali andranno poi fatti bollire per altri 2 minuti. Ora non vi resta che conservare la marmellata di cipolle in un luogo fresco e buio per qualche settimana prima di consumare il prodotto come meglio credete.