Come potare alberi monumentali?

di Valentina Cervelli 0

Come potare alberi monumentali? Probabilmente poche persone nella loro vita si sono trovati a doversi porre questa domanda: ciò non toglie che sapere come comportarsi in questi casi possa rivelarsi utile. Scopriamone quindi di più.

Come potare alberi monumentali?

Per prima cosa se si possiede un albero secolare nel proprio giardino o terreno è necessario e categorico affidarsi a personale esperto e riconosciuto legalmente. Detto ciò la potatura giusta per gli alberi monumentali è quella che non si vede sia stata fatta. E’ importante infatti ricordare che proprio per la loro età queste piante devono essere considerate più delicate rispetto ad esemplari più giovani: bisogna abbattere il livello delle loro sofferenze.

Ecco quindi che potare alberi monumentali significa semplicemente eliminare le parti secche della pianta e funzioni da rifinitura alla chioma. Nel caso di piante secolari un approccio deciso ma soft limita le ferite della pianta e quindi di conseguenza la sua sofferenza. Ogni taglio che facciamo sui nostri alberi, è risaputo, è una ferita che rischia in qualche modo di “infettarsi” al pari di ciò che succede con quelle umane. Ed è per questo che ci si affida a persone esperte che sappiano come trattarle. In questo modo si tengono lontane muffe e malattie che potrebbero compromettere la loro salute.

Perché si richiede del personale esperto? Semplice: gli interventi sugli alberi monumentali avvengono generalmente attraverso l’utilizzo di tecniche di tree climbing: ovvero sfruttando una tecnica di arrampicata attuata con l’ausilio di corde e funi che consentano alla persona di muoversi con sicurezza ma al contempo di raggiungere adeguatamente i punti necessari. E non tutti possono farlo.

Photo Credits | JIL Photo / Shutterstock.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>