Come proteggere la connessione Wi-Fi casalinga

di Valentina Cervelli 0

Ormai quasi tutti possediamo una connessione WiFi ADSL in casa: ma siamo sicuri che essere in grado di proteggerla in maniera adeguata da coloro che potrebbero infilarsi nel sistema ed utilizzarla? Vediamo insieme.

Come proteggere la connessione Wi-Fi casalinga

E’ importantissimo mettere in sicurezza la propria connessione perché questo consente di mettere al sicuro i dispositivi che attacchiamo alla stessa: bisogna comprendere che il router non è solamente il portone ingresso a internet ma anche la porta attraverso il quale dall’esterno possono raggiungere i nostri device. Mettere a posto il tutto prende poco più di 10 minuti: motivo per il quale è quasi obbligatorio eseguire questi passaggi.

La prima cosa da fare? Cambiare il nome della rete WiFi di casa: se non lo si modifica si lascia quello che era il Service Set Identifier o SSID  con il quale il modem è uscito dalla fabbrica e questo significa rendere più fattibile un’eventuale intrusione di malintenzionati. Per modificare il nome della rete basta entrare all’interno del proprio router attraverso l’indirizzo IP dello stesso inserendolo nella barra degli indirizzi del browser web che si utilizza. Inserire un nuovo nome sarà gioco forza ed azione che prenderà solamente qualche minuto. Ovviamente è consigliato utilizzare nomi non riconducibili in modo evidente alla nostra persona.

Anche le credenziali di accesso alla rete WiFi devono essere modificate, seguendo gli stessi consigli relativi al nome della connessione: è altresì importante selezionare all’interno del pannello il fatto che il router non sia accessibile da internet attraverso una gestione remota: Per avere a che fare con il pannello bisognerà trovarsi direttamente attaccati alla stessa e non a chilometri di distanza, fattore senza dubbio ottimale per qualsiasi hacker che voglia infilarsi all’interno del sistema.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>