Come proteggere le orecchie del gatto dal freddo

di Cinzia Iannaccio 0

E’ vero, i nostri amici a quattrozampe hanno un manto che li protegge naturalmente dalle intemperie, ma questo non significa che non siano soggetti a problemi quando le temperature scendono precipitosamente come in questo inverno. Ciò assume un significato particolare per i gatti (e tutti gli altri animali) domestici, che sono cioè abituati al caldo tepore delle nostre braccia, di un caminetto o dei termosifoni, ma che non disdegnano di uscire quotidianamente a fare delle divertenti passeggiate. Con il freddo le loro orecchie particolarmente delicate possono risentirne. Ecco come proteggerle.

Come proteggere le orecchie del gatto dal freddo

Con l’esposizione all’aria gelida per molte ore, le orecchie del gatto possono arrossarsi e gonfiarsi, provocandogli fastidio e dolore. E’ un problema più comune di quanto non si pensi specie se il termometro scende sotto zero e c’è molto vento. La pelle -delicata in questi punti- può anche lacerarsi e non solo lì, ma anche sulle zampe e la punta della coda.

E’ chiaro che nelle giornate peggiori è opportuno tenerli in casa: saranno particolarmente nervosi, desiderosi di uscire, ma con qualche coccola in più tutto si aggiusterà.

Qualcuno può optare per dei cappellini: personalmente li ritengo inappropriati, ma oggettivamente non tutti i gatti li trovano fastidiosi (non li torturiamo per favore però con vestitini e similari se dimostrano di non gradire- è meglio tenerli in casa). Cappottini e dintorni sono comunque utili in caso di temperature estreme per i mici a pelo corto o per quelli senza pelo come lo Spynx (che è nella foto). Esistono inoltre in commercio delle creme che possono proteggere sia i cuscinetti delle zampe che la punta delle orecchie (basta chiedere al proprio veterinario di fiducia).

Un’alternativa è accompagnarli nella passeggiata fuori, in modo da essere certi di un ritorno a breve, prima che subentrino lesioni da congelamento.

Piuttosto, al rientro in casa del gatto (uscito con voi o solo) specie se pensate che sia troppo freddo, è utile riscaldarlo quanto prima, con una coperta e massaggiando la punta delle orecchie con delicatezza. Nel caso non si faccia toccare perché dolente o mostri già una ferita, è opportuno rivolgersi al veterinario per le cure del caso. Le orecchie se con lesioni non possono essere trattate con bendaggi (a differenza ad esempio delle zampe) e questo può essere un problema. Evitare ovviamente l’acqua calda per riscaldare il micio!

 

 

 

 

Photo Credit| Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>