Come vivere sano, conservando le proprietà nutritive dei cibi freschi

di Francesca Spanò 0

Come vivere sano, conservando le proprietà nutritive dei cibi freschi

Per mantenere le proprietà degli ingredienti naturali, ovviamente, non c’è niente di meglio che cucinare dei cibi freschissimi, ma non sempre questo è possibile. In ogni caso, anzichè restare dietro ai fornelli pensando quanto sia noioso e faticoso tale compito, meglio considerarlo il primo passo verso uno stile di vita sano, che permette tra l’altro di distrarsi e di staccare la spina dai problemi familiare e lavorativi.

Ecco qualche consiglio per adottare qualche giusta abitudine, a partire dalla tavola:

  • scegliere prodotti di qualità, semplifica la preparazione delle pietanze e garantisce la buona riuscita dei piatti.
  • per evitare che il contenuto di folati e vitamina C venga irrimediabilmente perduto, cuocete le verdure al vapore o fatele saltare nel wok.
  • per stupire positivamente gli ospiti e fornire un giusto apporto calorico al pasto, servite un tagliere con formaggi e prodotti locali e, alla fine, una macedonia di frutta di stagione o un gelato biologico.
  • evitare di riscaldare in forno o al microonde i prodotti confezionati, ma grigliate ad esempio la punta degli asperagi, importantissimi per mantenere una sana memoria a lungo.
  • un paio d’ore prima della cena, cominciata con il cucinare delle patate e servitele con pollo freddo o insalata.
  • se avete pochi minuti a disposizione, non scoraggiatevi, ma preparate ad esempio, una omelette, un tramezzino alla carne, degli spaghetti saltati con verdure miste o delle sardine alla griglia.
  • se avete voglia di una minestra, tritate i porri, le cipolle, il sedano e le patate e con un dado e dell’olio d’oliva, la vostra zuppa sarà cotta in poco tempo.
  • non buttate gli avanzi commestibili, ma reintegrateli ad altri ingredienti freschi e otterrete dei piatti molto gustosi.
  • preparate in anticipo minestre e sughi per la pasta e, al vostro ritorno dall’ufficio, sarà meno stancante mettersi dietro ai fornelli.
  • piuttosto che seguire alla lettera le ricette, sperimentate qualche variazione sul tema, senza esagerare se non siete cuoche provette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>