Come addobbare l’albero di Natale

di Francesca Spanò 1

Non è ancora il momento di acquistare il proprio albero di Natale, ma iniziare a pensare a come renderlo unico, può essere divertente e anzi facilitare la scelta di addobbi e colori di tendenza. La prima operazione che va effettuata quando si decide di prepararlo, è quella delle luci che possono essere distribuite in vario modo, a seconda di gusti e preferenze del tutto personali. Ecco, quindi, che vanno bene a zig zag o anche a spirale, ma quel che conta è cercare di non lasciare degli ampi tratti vuoti ma lavorare sull’effetto riempimento. Un consiglio per facilitare l’operazione, potrebbe essere quello di montarle quando sono già accese, per accorgersi più facilmente se c’ è qualcosa che non va.


Ovviamente, non appena la prima fase è terminata, è necessario tentare di nascondere il più possibile il filo, inserendolo tra i rami o le palline. Di solito sono da preferire le luci bianche che non si confondono con gli altri addobbi, ma per chi ama le varie gradazioni cromatiche esistono pure multi colorate  e persino con le musiche natalizie cangianti. Per arricchire i rami si può inserire praticamente di tutto: dai fiocchi, ai dolci, agli addobbi in patchwork o pasta di sale, fiori e frutta secca.

Gli oggetti più piccoli vanno sistemati nell’estremità superiore dell’albero e, via via, verso il basso con gli addobbi maggiori. Per quanto riguarda questi ultimi, si possono scegliere monocromatici o di due colori dominanti ma che si integrano a perfezione come il rosso e l’oro o l’argento e il blu. Se si opta per più gradazioni, provate a distribuirle bene ed evitate di raggruppare addobbi dello stesso colore nel medesimo punto. A questo punto, manca soltanto l’ultima fase che è la rifinitura che può avvenire con l’uso di festoni, campanelline, cordicine colorate, catenelle, in stile con gli addobbi utilizzati.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>