Come configurare emule

di Andrea Commenta

Aggiornare i server di eMule non vi è bastato a rendere il vostro software preferito per scaricare materiale da Internet veloce e scattante come desideravate? Se volete un consiglio, non perdete più tempo, reinstallate tutto da zero e seguite le nostre indicazioni su come configurare emule.

Configurando eMule in maniera corretta, potrete finalmente dire addio a tutti i problemi di connessione e ai download lenti come una lumaca. Allora, se voi siete d’accordo, non ci perderemmo più in chiacchiere e passeremmo subito all’azione. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla configurazione di eMule.

Ci sono un paio di cose fondamentali da fare prima di mettere in pratica i nostri consigli su come configurare emule: scaricare il programma, installarlo sul proprio PC e scoprire la propria connessione ad Internet quanto è veloce (se non lo si sa già).

Per i primi due passaggi, vi basterà collegarvi al sito ufficiale di eMule, cliccare sul primo link Scarica e aprire l’applicazione scaricata per eseguire l’installazione del software. Per misurare la velocità della connessione Internet dovete invece recarvi sul sito Speedtest e cliccare sul pulsante BEGIN TEST (assicurandovi di non avere client P2P o altri programmi succhia-banda in esecuzione). Nel giro di qualche secondo sarà visualizzata la velocità effettiva della vostra connessione in Mbps.

Adesso che sapete la velocità effettiva della vostra connessione Internet, potete iniziare a configurare emule per avere download veloci e sicuri. Avviate dunque il programma tramite la sua icona presente sul desktop e cliccate sul pulsante Sblocca per permettere ad eMule di connettersi alla rete nonostante l’azione protettiva del firewall di Windows.

Si aprirà la procedura guidata per configurare emule. Ecco tutti i passaggi da eseguire elencati in dettaglio:

  • Cliccate su Avanti per iniziare la configurazione del programma;
  • Digitate il nickname che volete utilizzare su eMule nell’apposito campo  di testo e cliccate su Avanti;
  • Digitate negli appositi campi le porte TCP e UDP che volete utilizzare per connettervi alle reti di eMule (di solito vanno bene quelle predefinite proposte dal programma), accertatevi di avere aperto tali porte anche sul vostro router, e cliccate su Avanti;
  • Cliccate nuovamente su Avanti per continuare la procedura su come configurare emule;
  • Se siete abbonati a un servizio ADSL che sapete applicare filtri contro i software P2P (come eMule), mettete la spunta su Abilita questa funzione se vuoi attivare l’offuscamento del protocollo e cliccate su Avanti;
  • Fate click nuovamente su Avanti per consentire ad eMule di utilizzare sia la rete ed2k che quella KAD e concludete la procedura cliccando sul pulsante Fine.

Adesso entra in gioco la velocità di connessione. Ecco come configurare emule in modo che scarichi alla massima velocità in base alla connessione che si ha:

  • Cliccare sul pulsante Opzioni, recarsi nella sezione Connessione e impostare i valori Download e Upload come illustrato di seguito:
  • Se si utilizza una connessione ADSL media: Download a 512 KB/s; Upload a 32 KB/s con spunta su Limite di Upload e barra di regolazione settata su 25 KB/s.
  • Se si utilizza una connessione ADSL a 7 Mega: Download a 512 KB/s; Upload a 48 KB/s con spunta su Limite di Upload e barra di regolazione settata su 38 KB/s.
  • Se si utilizza una connessione ADSL a 20 MEGA: Download a 512 KB/s; Upload a 128 KB/s con spunta su Limite di Upload e barra di regolazione settata su 100 KB/s.

Per chi, invece, ha una connessione Fastweb è consigliabile configurare emule tagliando la testa al toro e scaricando la versione del programma ottimizzata per la fibra ottica: eMule Adunanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>