Come preparare il pane in casa

di Daniela Commenta

Vista la grande diffusione di panetterie e di supermercati, non a tutti sarà venuto in mente di fare il pane in casa, eppure sono tante le persone che, per diversi motivi, scelgono di preparare il pane in casa, chi con l’ausilio della macchina del pane domestica e chi, invece, decide di impastare secondo la tradizione. In realtà, la curiosità di sapere come si fa il pane, credo che venga più o meno a tutti e quindi oggi vi spiegheremo come preparare un fragrante pane bianco in casa, anche se non avete la macchina per fare il pane.

La prima informazione essenziale è che per preparare il pane in casa è necessario diverso tempo, anche considerando il tempo di riposo e di lievitazione dell’impasto; le fasi di cui si compone la preparazione del pane sono quattro: l’impasto, la lievitazione, la foggiatura e la cottura.

Passiamo poi agli ingredienti: 250 grammi di farina di grano tenero, 250 grammi di farina di semola, 250 grammi d’acqua, 20 grammi di lievito di birra, due cucchiai d’olio extravergine d’oliva, un uovo e una presa di sale.

Vediamo, ora, le fasi della preparazione. Per prima cosa passate al setaccio i due tipi di farine e mescolatele al sale; intanto mettete due terzi dell’acqua in una pentola e fatela scaldare, dopodiché fateci sciogliere all’interno il lievito di birra. In un’altra pentola scaldate l’acqua rimasta e preparate la quantità d’olio necessaria in modo da averla già pronta per l’uso.

Procedente quindi con la preparazione dell’impasto; in una spianatoia, disponete la farina a fontana e versateci il lievito sciolto e impastate un po’; poi aggiungete l’olio e impastate bene fino a far diventare elastico il composto. Per non far attaccare troppo l’impasto alle mani, bagnatele con l’acqua del pentolino.

Continuare ad impastare fino ad ottenere una palla di consistenza gommosa e preparate l’impasto alla fase della lievitazione; spolverate l’impasto con la farina e avvolgetelo in un canovaccio pulito, copritelo con un panno di lana e lasciatelo lievitare per qualche ora. Trascorse le ore di lievitazione, impastate di nuovo e foggiate il pane, ovvero dategli la forma che preferite; con l’uovo che avrete precedentemente sbattuto, spennellate la superficie del pane e lasciate riposare per altri 30 minuti.

Mentre l’impasto riposa, scaldate il forno a 280° e, trascorsi i 30 minuti, infornate e assestate la temperatura a 220° e lasciate cuocere per 20 minuti. Trascorso questo tempo abbassate ancora il forno a 200°C e lasciate cuocere per altri 20 minuti. Una volta ultimata la cottura, avrete ottenuto un ottimo pane fatto da voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>