leonardo.it

Come tinteggiare il soffitto

 
Gioia Bò
3 marzo 2010
Commenta

Qualche giorno fa ci siamo occupati di come tinteggiare le pareti di casa, ora che la bella stagione sta per arrivare e si sente il bisogno di aria pulita. Oggi ci occuperemo della tinteggiatura del soffitto, simile per alcuni aspetti a quella dei muri, ma non così scantata come potrebbe sembrare.

Innanzi tutto occorre ricordare che questa operazione va effettuata ancor prima di passare alla tinteggiara delle pareti, poiché i vari schizzi e sgocciolamenti potrebbero rovinare il lavoro sui muri stessi e costringervi a dei ritocchi antipatici quanto faticosi.

Detto questo, passiamo alla prima fase del lavoro, che prevede come al solito la chiusura di eventuali crepe o buchi nel soffitto, attraverso un’operazione di stuccaggio o di riempimento tramite gesso o malta. A questo punto si può carteggiare la superficie, spolverandola poi con una pennellessa, in modo che non restino fastidiosi residui.

Nel caso sia presente della muffa (in cucina o in bagno è piuttosto frequente) occorrerà intervenire con un lavaggio, cercando di togliere la macchia in profondità, prima di passare una mano di un prodotto specifico (un antimuffa, appunto) che ne eviti la formazione. Ora è il momento del fissativo, da passare in modo uniforme su tutta la superficie, in modo che il soffitto diventi meno assorbente.

Dopo averlo fatto asciugare, si stende una prima mano di tinta traspirante (quindi non lavabile), con movimenti lenti e sempre nella stessa direzione. Si lascia nuovamente asciugare per 3-4 ore e poi si passa una seconda mano, cercando di stendere la tinta nella direzione opposta a quella precedente (se prima avevate optato per pennellate verticali, ora userete un movimento orizzontale o viceversa). Se il risultato non è soddisfacente (nel caso la superficie da trattare sia piuttosto rovinata), ripetete l’operazione ed otterrete un soffitto nuovo di zecca.

In fondo, non occorre una gran maestria per tinteggiare un soffitto: basta solo un po’ di buona volontà e qualche piccolo consiglio.

Categorie: Casa
Tags: , ,
Articoli Correlati
Colore pareti: come dipingere il cielo stellato nella stanza dei bambini

Colore pareti: come dipingere il cielo stellato nella stanza dei bambini

Nel dipingere la pareti della propria casa, occorre prestare particolare attenzione ai colori scelti per la camera dei bambini, visto che proprio la tinta influisce in modo positivo o negativo […]

Dipingere casa, qualche consiglio utile

Dipingere casa, qualche consiglio utile

Le tanto agognate ferie sono finalmente arrivate ed è il momento di abbandonare preoccupazioni e stress per concedersi qualche giorno di meritato relax. Ma non dimentichiamo che l’estate è il […]

Come installare gli altoparlanti a soffitto

Come installare gli altoparlanti a soffitto

Vi siete mai domandati come fare a sbarazzarsi di quei cavi degli altoparlanti disordinati e fastidiosi che spuntano dappertutto nel vostro salotto? Se avete un sistema audio surround, c’è una […]

Come applicare la carta da parati

Come applicare la carta da parati

In un precedente capitolo vi abbiamo spiegato come si fa a staccare la carta da parati. Ma una volta completata l’operazione, come fare per dare un tocco di novità alle […]

Come tinteggiare le pareti

Come tinteggiare le pareti

La bella stagione è alle porte ed è quindi ora di dare una rinfrescata alle pareti di casa, regalandogli nuova vita attraverso la tinteggiatura. Consultare un imbianchino per un preventivo […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento