Arredare casa, come dipingere le pareti

di Valentina Cervelli Commenta

Una delle attività più interessanti e divertenti dell’arredare casa è la pittura delle pareti: dipingere le stanze del colore che si ama, sfruttando diverse tecniche, si rivela di solito una delle parti più divertenti dell’intera ristrutturazione.

Di idee per pitturare la casa ne esistono a bizzeffe: migliaia di possibilità da selezionare in base al proprio gusto personale, allo stile nel quale si arrederà casa ed alle tendenze del momento. E proprio perché la scelta è così ampia, è importante prima di tutto avere le idee chiare su quel che si vuole ed in seguito assumere per il lavoro del personale specializzato. Il fai da te, soprattutto se si hanno in mente idee particolari, è meglio metterlo da parte.

Servizio al top: come ottenerlo

Per ottenere un servizio al top (va ammesso, è più facile trovare un buon imbianchino a Milano piuttosto che in realtà minori, N.d.R.)  diventa basilare selezionare alcuni preventivi al fine di verificare i servizi offerti ed il loro costo: a diverse tecniche corrisponderanno prezzi differenti. Bisogna infatti tenere conto della tipologia di vernice e pennelli da utilizzare, la loro quantità e la manodopera. Ecco cosa fare per scegliere la ditta più adatta alle proprie esigenze:

  • valutazione dei preventivi confrontandoli con i prezzi di mercato
  • listino servizi offerti
  • listino materiali e strumenti
  • accertarsi che venga eseguito un sopralluogo prima della creazione del preventivo
  • tempi di durata dei lavori
  • costo della manodopera
  • fattori che possono incidere sul prezzo finale del servizio.

I soldi non devono rappresentare un problema: il mercato mette a disposizione imbianchini e ditte in grado di realizzare decorazioni particolari in qualsiasi fascia di prezzo. Per ciò che concerne il materiale è primario verificare il prezzo delle seguenti vernici e tecniche decorative:

  • tempera
  • acrilico
  • idropittura
  • smalto
  • spatolatura
  • velatura
  • spugnatura
  • stucco veneziano

Dipingere le pareti: le tendenze

Le tendenze d’arredamento del 2018-2019 indicano come ad andare per la maggiore nei prossimi mesi sarà il color blocking: ovvero, partendo da una base di bianco, si creeranno delle linee o delle forme geometriche con le quali la parete verrà decorata puntando ad un importante stacco di colore. Si tratta di un approccio perfetto per creare delle stanze in stile anni ‘60-’70 o moderne da arredare al top.

E se si hanno dei figli si può sfruttare un’altra tendenza: quella delle parete dipinta con colore effetto lavagna: i più piccoli potranno divertirsi senza che l’arredamento risulti rovinato. Stucchi, venature, spugnature: se si selezionerà l’azienda giusta per dipingere la propria casa non vi è limite al risultato ottenibile ed alla soddisfazione da esso procurata.

Metodi principali di decorazione

Prima di procedere all’assunzione di una squadra di lavoro per dipingere le pareti di casa è importante avere le idee chiare su cosa si vuole ottenere. Di solito i seguenti sono i servizi base offerti da qualsiasi ditta:

Spatolatura

Questa tecnica consiste nella distribuzione della pittura con una spatola in plastica: sono due le passate di colore necessarie, una più scuro per la prima mano e una più chiara per la seconda. Si ottiene in questo modo un risultato personalizzabile ma preciso.

Velatura

La velatura, come il nome indica, crea un effetto velato su un primo stato di pittura: è necessaria per l’esecuzione l’uso di una vernice non coprente. I risultati sono variegati e personalizzati in base alle combinazioni di colore scelte.

Spugnatura

Si tratta della tecnica più semplice da eseguire: si possono creare disegni più o meno originali o uniformi semplicemente tamponando la parete con spugne di diverse grandezze.

Stucco veneziano

Questo approccio alla pittura è sicuramente il più elegante e costoso: esso consente di dare un effetto “vetro” alla parte. La sua realizzazione è lunga e complessa a causa dei diversi strati di colore necessari da applicare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>