Come combattere gli attacchi di fame nervosa

di Valentina Cervelli Commenta

Come combattere gli attacchi di fame nervosa? Attimi di stress o problematiche varie possono indurre il nostro corpo a darci segnali “sbagliati” spingendoci a trovare “conforto” ad uno stato di sofferenza attraverso il cibo. Vediamo come affrontare questo stato di cose.

La prima soluzione dovrebbe passare per noi stessi e per la sistemazione delle problematiche che ci affliggono. Cosa significa questo? E’ presto detto: se possibile affrontiamo direttamente la causa del nostro stress e del nostro malessere. Eliminandola sarà più facile ritrovarsi in uno stato di quiete e non rimanere vittime di attacchi di fame nervosa. Anche migliorare l’autostima può aiutare, così come crearsi una sorta di scrigno con ricordi belli e calmanti da cui attingere nei momenti in cui lo stress sembra colpire con troppa forza. E se si è fatto uno sgarro importante, ci si può sempre muovere un po’ per bruciare qualche caloria.

La fame nervosa si può combattere in modo salutista: basta far sparire tutti quei cibi pieni di zuccheri e calorie, sostituendoli con verdura, frutta ed altri snack salutari ed ipocalorici. Ovviamente se si soffre di un vero e proprio disturbo psicologico è necessario affidarsi a psicologi ed esperti, ma se la fame nervosa è causata da un pizzico di stress in più unito all’incapacità occasionale di trattenersi dal mangiare qualcosa, basta lavorare su questa tipologia di alimenti unitamente alla propria psiche. Questo significa ad esempio mettersi comodi su una poltrona, un divano o davanti alla televisione se è quel che si vuol fare e consumare una tisana calda e rilassante o un centrifugato di frutta.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>