Come antichizzare gli oggetti

di Gianni Puglisi 0

Come antichizzare gli oggetti

Avete voglia di circondarvi di oggetti dal sapore antico, ma non siete disposti a spendere tutti i vostri risparmi in un negozio di antiquariato? E allora potreste provare ad antichizzare gli oggetti più moderni, in modo che a prima vista non abbiano nulla da invidiare a quelli che hanno vissuto parecchie primavere.

Guardatevi intorno e scegliete l’oggetto che volete “invecchiare”, seguendo poi le nostre dritte per ottenere il miglior risultato in poco tempo e con una spesa davvero minima.

Gli effetti migliori si ottengono sul legno, creando ad arte piccole screpolature o abrasioni, che doneranno all’oggetto un sapore antico. Per ottenere un buon risultato si utilizzano solitamente dei leggeri abrasivi, da passare in alcune zone “strategiche” del mobile, come ad esempio gli spigoli o l’area nei pressi delle maniglie, quella cioè che riceve i danni maggiori nel corso del tempo.

Per ottenere l’effetto-antico sul ferro, si può procedere con un’operazione di brunitura, attraverso appositi prodotti o scaldando il ferro ed immergendolo poi in acqua ed olio. Molto efficace è anche la battitura, evitando di operare su oggetti che potrebbero deformarsi sotto i colpi del martello.

Sapevate che può essere antichizzato anche un vestito? Basta immergere delle bustine di the in acqua tiepida (il numero delle bustine dipenderà dall’effetto che volete ottenere) e poi immergere il tessuto e lasciarlo in ammollo fino a quando non avrà raggiunto la colorazione desiderata. Alla fine sciacquate il vestito in acqua fredda ed otterrete un ottimo capo “antico”.

E concludiamo con la carta: come si può antichizzare un foglio, affinché sembri provenire da un lontano passato? Basta stropicciare il foglio e metterlo su una teglia da forno, per poi ricoprirlo con del caffè liquido e con del caffè in polvere. Ora si fa in modo che il caffè bagni tutta la superficie del foglio e poi si scola il liquido in eccesso, asciugando anche con della carta assorbente.

A questo punto si inforna il tutto a 200°C sin quando i bordi del foglio non risulteranno arricciati, donando così al tutto un aspetto “antico”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>