Come aprire un franchising

di Daniela 0

Come aprire un franchising

Il franchising, in italiano affiliazione, è una soluzione commerciale per chi vuole avviare una nuova impresa senza però partire da zero, bensì affiliandosi ad un marchio già affermato; il franchising è un accordo di collaborazione che avviene tra un’azienda affermata e una affiliato che aderisce alla formula usata dall’azienda.

Il franchising si è diffuso a partire dagli anni trenta grazie al successo di alcune catene di ristoranti ed è esploso negli anni cinquanta con la diffusione dei fast food; oggi il franchising è diffuso soprattutto nel settore della vendita al dettaglio no food.

Come aprire un franchising

Ecco in breve come funziona il meccanismo del franchising: l’azienda madre, che può distribuire prodotti o servizi, concede all’affiliato la possibilità di commercializzare i propri beni utilizzando i marchi e ricevendo assistenza tecnica e consulenza di lavoro; da parte sua l’affiliato deve impegnarsi a rispettare lo standard e i modelli di gestione della casa madre; a questo si aggiunge il pagamento dell’affiliato all’affiliante di una percentuale sul fatturato o su una commissione di ingresso.

Da non sottovalutare inoltre, che il franchising apre la porta a sistemi di credito e forme di finanziamento molto vantaggiose che difficilmente verrebbero concesse se ci si avvicina all’imprenditoria come semplice privato.

Quando si apre un franchising si tende a trascurare alcune variabili, ossia l’affitto o la sede operativa dell’attività, le spese amministrative e l’assunzione del personale; inoltre bisogna considerare che, nonostante l’attività sia “vigilata” da un marchio famoso, i primi utili potrebbero tardare ad arrivare e, almeno il primo anno, è bene mettere in conto di avere a disposizione poche entrate: insomma, anche per aprire un franchising bisogna preparare un piano di ammortamento dei costi e tenere conto della concorrenza, proprio come in ogni altra attività imprenditoriale.

Inoltre quando si apre un franchising spesso, per contratto, bisogna stipulare una fidejussione bancaria per garantire il pagamento dei fornitori oppure per pagare l’affitto dell’immobile sede dell’attività.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>