Come aprire un negozio di abbigliamento

di Gianni Puglisi 3

Come aprire un negozio di abbigliamento

Siete appassionati di moda e volete aprire un negozio di abbigliamento? Mettersi in proprio è una buona scelta, ma ci vuole un certo capitale iniziale di alcune decine di migliaia di euro (fortemente variabile a seconda della tipologia di attività che volete intraprendere) più la solita montagna burocratica da sbrigare.

Il consiglio, trattandosi del campo della moda, è di affidarsi ad una grande marca (ad esempio Dolce&Gabbana, Armani) o alle catene (Motivi, HM, ecc.), aprendo un negozio in franchising. Alla fine per questa scelta il capitale iniziale è molto inferiore, basta aprire una partita IVA e non ci si deve dare da fare nemmeno così tanto per trovare la merce o i fornitori. Se invece volete aprire un negozio di abbigliamento dal nulla, continuate a leggere.

Leggi

Poniamo il caso che vogliate aprire un negozio piccolo, senza vincoli di locazione come ad esempio in un centro commerciale, e con diverse marche che voi stessi volete scegliere. I primi passi, che sono gli stessi per qualsiasi tipo di attività, sono la registrazione dell’Atto Costitutivo e dello Statuto presso la Camera di Commercio e l’apertura della partita IVA. Presso la Camera di Commercio vi verranno forniti tutti i dettagli necessari all’apertura dell’attività, con le varie licenze necessarie per legge, in ogni caso bisognerebbe iscriversi all’INPS, INAIL, bisogna ottenere l’autorizzazione dei Vigili del Fuoco che controlleranno le norme di sicurezza e quella della ASL per quanto riguarda le norme igieniche, l’autorizzazione per l’installazione delle insegne e dei cartelli segnaletici stradali, la valutazione del rischio L.626/1994, pagare la tassa o tariffa per l’igiene ambientale e la S.i.a.e. (Società Italiana degli Autori ed Editori) per la diffusione di musica e video, e dichiarare il trattamento dei dati personali dei soci.

E’ invece facoltativa l’scrizione alle associazioni di categoria. A questo punto non vi resta che cercare i fornitori delle varie marche di abbigliamento che intendete vendere e assumere il personale, nonché arredare i locali e allacciare le utenze, e sarete pronti, dopo un totale di circa 30 giorni dall’iscrizione presso la Camera di Commercio, ad aprire il vostro negozio.


Commenti (3)

  1. ciao sono valentina e vorrei aprire un’attivita, ma per aprire un negozio di abbigliamento bambini di marca, di quanti metri occorre il negozio
    sto cercando un negozio in affitto a castel maggiore BO, ma ancora non ho un’idea di come deve essere…. grazie a chiunque mi dia riposte

  2. Buongiorno,
    vorrei chiedere delle informazioni in merito invece all’apertura di un negozio di abbigliamento, nella specie negozio per bambini:
    1) Intanto, se questo negozio volesse vendere prodotti alimentari(latti, liofilizzati, pappe ecc), che cosa si deve fare? Immagino che la normativa di settore sia molto complessa
    2) Piu’ in generale, esistono guide che mi potete consigliare? Intendo guide sia semplici che professionali, dove avere nel dettaglio tutti gli adempimenti e le leggi di settore.

    Nel ringraziarVi in anticipo , Vi porgo i miei migliori auguri di buon anno.
    Giorgio

  3. buonasera vorrei aprire un negozio di abbigliamento con una mia ma non abbiamo la licenza vorremmo sapere come possiamo fare grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>