Come calcolare ICI

di Andrea 0

Come calcolare ICI

Con tutte le tasse che quest’anno abbiamo trovato come regalo poco gradito sotto l’albero di Natale, quello che  ha lasciato l’amaro in bocca più di tutte è senza dubbio la reintroduzione dell’ICI sulla prima casa. Avevamo esultato tutti quando nel 2008, l’ICI sulla prima casa era stata abolita. Difatti, l’CI era una tassa che a parere di molti era ingiusta perché andava pagata da chi, con anni di sacrifici, e il più delle volte a fronte di un mutuo ventennale o trentennale, era riuscito a comprare la tanto sospirata casa, da sempre nel pallino degli italiani.

Purtroppo, con la nuova manovra finanziaria, che si sta effettuando in questi giorni per permettere al nostro Paese di uscire dalla crisi finanziaria in cui è precipitato mezzo mondo, i nostri governanti hanno deciso che era giunto il momento per reintrodurre l’odiata ICI a cui però è stato cambiato nome verrà infatti denominata IMU e cioè imposta municipale unica. La cosa che ci spaventa di più è l’importo che scaturirà dal calcolo dell’imposta, in quanto l’importo su cui calcolare l’IMU e cioè la rendita catastale dell’immobile, deve essere rivalutato del 60%.

Se non volete avere sorprese quindi alla prossima scadenza dell’IMU, ed essere preparati all’importo da pagare vi suggeriamo l’uso di un servizio online gratuito pubblicato sul sito di Repubblica, che con pochi semplici elementi, vi consentirà di scoprire come calcolare ICI facilmente. Di seguito vi spieghiamo passo per passo come fare.

La prima cosa che dovete fare per calcolare IMU è quella di collegarvi alla pagina con il calcolatore dell’ICI/IMU ed inserire la rendita catastale dell’immobile senza decimale ed arrotondata per  difetto o per eccesso (nella casella vi precisiamo che la rendita deve essere moltiplicata per 160). Nel secondo rigo dovrete inserire il numero dei figli che si hanno (ciò perché come agevolazione è stato accordato uno sconto di 50 euro per ogni figlio fino ai 26 anni).

Nel rigo successivo troverete il pulsante per avviare il calcolo dell’abbuono con di seguito la rivalutazione della rendita catastale del 5%, come era per l’ICI, quindi l’importo che ne è scaturito e di seguito verrà calcolata l’importo da pagare calcolando il 4 per mille per la prima casa  e il 7,6 per mille per la seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>