Come conservare i legumi

di Gianni Puglisi 1

Come conservare i legumi

Oggi torniamo a parlare di conservazione degli alimenti durante l’inverno e lo facciamo con i legumi, dei prodotti dell’orto estivo che possono essere utilizzati durante tutto l’anno per preparare moltissimi piatti come le calde e nutrienti zuppe invernali. Scopriamo, quindi, i metodi di conservazione dei legumi.

Conservare i legumi offre diversi vantaggi; per prima cosa, comprare i prodotti freschi è più economico dell’acquistarli lavorati o semi-lavorati, oltre a conoscerne la provenienza sicura; inoltre, acquistando dei legumi freschi e non confezionati, eviteremo di ammassare rifiuti derivanti da scatole e lattine.

Per conservare i legumi la prima cosa da fare è toglierli dalle loro capsule o baccelli, come ad esempio nel caso di fagioli e piselli, dopodiché immergerli nell’acqua e lavarli velocemente senza lasciarli a bagno per molto tempo. A questo punto potete decidere di conservarli già cotti, e quindi pronti da essere utilizzati, oppure di essiccarli.

Se decidete di conservare i legumi già cotti, dovrete farli bollire in acqua leggermente salata, e poi sistemarli nel vasetto utilizzando il metodo del sottovuoto da fare con gli appositi barattoli. Se invece preferite conservare i legumi secchi, fateli essiccare al sole su un panno leggero e pulito; il processo di essiccazione dura circa tre giorni, ma è essenziale ricordarsi di non lasciare i legumi all’aperto durante la notte per non fargli prendere umidità.

Dopo aver essiccato i legumi potrete conservarli all’interno di barattoli ermetici ma non i sottovuoto; prima di utilizzare i legumi, ricordateli di lasciarli a bagno in acqua per qualche ora. A prescindere dal metodo di conservazione che avrete scelto, potrete aggiungere ai legumi anche odori come salvia e rosmarino per renderli ancora più gustosi e profumati. Infine, ricordatevi che i legumi, sia cotti che freschi, possono essere conservati anche in freezer per circa tre mesi.

Conservando i legumi in casa avrete un notevole risparmio economico, oltre alla soddisfazione di aver preparato una conserva con le vostre mani.

 

 


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>