Come difendersi dalle zanzare

di Gianni Puglisi 0

Con l’arrivo della bella stagione, ecco che giungono anche le zanzare, a darci tormento rovinando spesso le nostre giornate all’aperto. Ma come liberarsi di questi fastidiosissimi animali? Ecco alcuni rimedi chimici e naturali, per difendersi dalle zanzare e dormire sonni tranquilli.

Come difendersi dalle zanzare

Repellenti chimici o naturali

Si tratta dei metodi anti zanzare più diffusi e venduti: i repellenti chimici sono tanti in commercio, differenti tra di loro. Vi basterà spruzzarli sulla pelle o sui vestiti prima di uscire per tenere le zanzare alla larga. Alcuni  i repellenti naturali, a base di piante o fiori, si segnalano gli estratti di citronella, geranio, menta, rosmarino, cedro, lavanda e l’olio di erba gatta.

Individuare gli orari giusti

Anche fare attenzione agli orari può aiutarvi ad evitare le zanzare: per esempio questi animali sono più attivi nelle prime ore del mattino e dopo il tramonto, mentre nella parte centrale della giornata tendono a volare meno. Tenetelo in considerazione se dovete fare dei lavori in giardino o lasciare aperte le finestre!

Un aiuto dalle piante

Ci sono alcune piante anti zanzare che ci possono venire in aiuto. Una per tutte è il geranio, ma anche la lavanda e la catambra. Potete posizionare alcune di queste piante in vasi che andrete a posizionare strategicamente sul balcone o in prossimità delle finestre.  Oltre a dare una bella nota di colore vedrete che saranno utili!

Il pipistrello, animale amico

Infine segnaliamo come in commercio si possano acquistare delle bat box, ovvero delle casette in legno ideali per i pipistrelli. Che sono animali ghiotti di zanzare! Pensate a quante migliaia di esemplari sono in grado di mangiare, tenendole lontane dalla vostra pelle!

foto credit Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>