Come eliminare i cattivi odori dal lavandino della cucina

di Gioia Bò 0

Come eliminare i cattivi odori dal lavandino della cucina

Siete delle casalinghe perfette? Avete la mania per le faccende domestiche? Ebbene, a volte può non bastare pulire e lucidare la propria casa per mantenerla fresca e profumata. Tutta colpa del lavandino della cucina, che a volte – a prescindere dalla pulizia – può emanare odori sgradevoli e far somigliare la nostra casa ad una porcilaia.

Il cattivo odore del lavandino è un problema frequente nelle nostre case e solitamente si risolve sturando il sifone che trattiene residui di cibo e sporcizie varie. Ma perché ricorrere ogni volta a tale operazione se si può intervenire “dall’esterno” con prodotti naturali e facilmente reperibili in casa? E allora andiamo ad illustrare qualche metodo utile, seguendo come sempre i soliti, infallibili consigli della nonna.

Prima di cominciare, ricordiamo che almeno una volta ogni sei mesi è comunque utile smontare il sifone e lavarlo accuratamente, cambiando – se necessario – le guarnizioni di gomma. Detto questo, passiamo all’operazione profumo, da effettuare ogni qualvolta il lavandino emana degli odori poco gradevoli per il nostro naso.

Proviamo con il sale e l’acqua calda. Basta gettare una manciata di sale grosso da cucina nel lavandino e poi far scorrere una certa quantità di acqua bollente. Tale operazione, oltre a sgorgare il lavandino, dovrebbe garantire l’eliminazione della puzza, facendo tornare respirabile l’aria della cucina.

Possiamo poi provare con dell’aceto di vino bianco o rosso, versandolo direttamente nello scarico e lasciandolo agire per qualche ora. Se l’odore non scompare completamente, proviamo a gettare nel lavabo qualche pallina di canfora, facendo scorrere alla fine dell’acqua bollente.

Un altro metodo molto utilizzato per eliminare il cattivo odore dal lavandino della cucina è quello che prevede l’uso del bicarbonato di sodio. Un paio di manciate solitamente bastano per risolvere il problema, facendo scomparire ogni traccia di puzza.

Se poi non disdegnate l’odore della candeggina, provate a versarne mezzo litro direttamente nello scarico, lasciando poi agire per qualche ora prima di far scorrere dell’acqua calda.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>