Come eliminare i ragnetti rossi

di Valentina Cervelli 0

Come eliminare i ragnetti rossi che in primavera affollano i nostri giardini e i nostri terrazzi? Si tratta di piccoli aracnidi fastidiosi e infestanti che ogni anno tornano a farci compagnia e che vengono visti come pericolosi, pur non essendolo.

Come eliminare i ragnetti rossi

Ragnetti rossi non pericolosi per l’uomo

Quello relativo ai ragnetti rossi è un problema più che altro estetico e di fastidio generale se si vogliono utilizzare delle superfici o se ci si vuole sedere in qualche parte del proprio giardino e il mobilio risulta infestato da questi piccoli animaletti impegnati in continui pellegrinaggi da un posto all’altro. Quante volte è capitato di appoggiarsi a un davanzale e una volta tiratisi su ci si sono trovati questi piccoli animaletti camminare indisturbati sul proprio braccio? Innumerevoli sicuramente, ma sfatiamo prima di tutto un mito: i ragnetti rossi non sono pericolosi né per la salute dell’uomo, né per quella degli animali, né per le piante.

Eh sì infatti sono piccoli acari che se lasciate indisturbati non attaccano e non disturbano l’ambiente circostante. Essi si fanno vivi quando la temperatura arriva a 20 ° circa e scompaiono quando il caldo si fa afoso. Se non si vuole lasciarli in pace perché presenti in quantità eccessive in luoghi nei quali si ha intenzione di passare del tempo, si può puntare a utilizzare dei rimedi naturali per cacciarli via o renderli inoffensivi.

Rimedi naturali per combattere i ragnetti rossi

Come eliminare i ragnetti rossi

Il primo rimedio naturale da utilizzare contro i ragnetti rossi è l’aglio: basterà far bollire qualche spicchio in acqua bollente e filtrare l’acqua una volta che si sarà raffreddata. Questo composto deve essere spruzzato sulle piante o sui i luoghi infestati da questi acari attraverso un nebulizzatore. I risultati non mancheranno ad arrivare. Allo stesso modo funziona il rosmarino: questa erba officinale può essere utilizzata per essere spruzzata analogamente al composto a base di aglio: in questo caso però per far prima si può utilizzare direttamente un olio essenziale.

Per quanto possa sembrare strano anche semplicemente aumentare l’umidità di un luogo può allontanare i ragnetti rossi: con un po’ di acqua spruzzata con un nebulizzatore sui muri e sui davanzali si può riuscire ad allontanarli definitivamente.

L’ennesimo antiparassitario naturale utilizzabile contro questi acari e il sapone di Marsiglia: basta sciogliere piccole quantità in acqua calda, far raffreddare e poi spruzzare il composto, sempre con un nebulizzatore, sulle piante per ottenere buoni risultati. Insomma, basta davvero poco per disfarsi di questi piccoli ragnetti che spaventano le persone più di quanto siano effettivamente pericolosi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>