Come evitare la depressione dopo aver perso il lavoro

di Marco Commenta

Potrebbe accadere non appena si ascoltano le parole dal vostro capo che vi sta dicendo che vi sta licenziando. Potrebbe succedere giorni o settimane più tardi. Ma la verità è che prima o poi ci si può sentire nella morsa della depressione dovuta alla disoccupazione e, in questa situazione economica, molte persone potrebbero perdere fiducia in sé stessi e nel mondo.

E’ perfettamente normale sentirsi in una situazione del genere. Fortunatamente, ci sono modi per far fronte a questi stati emotivi, evitando di lasciarsi andare del tutto. E’ vero che la situazione lavorativa in questo periodo è molto precaria, ma con qualche piccolo accorgimento può essere possibile evitare di buttarsi giù e rimettersi a cercare un nuovo posto, con tenacia e ottimismo.

Fase 1: Cercare un aiuto professionale, se necessario. In primo luogo è importante cercare aiuto da quelli che sono addestrati a farlo. Parlare con un terapista non è nulla di cui vergognarsi, perché è lì per aiutarti. Potreste essere in grado di trovare una consulenza a basso costo, a volte offerta dall’azienda stessa. Se non è possibile parlare con un professionista, una buona chiacchierata di scarico con un amico è sempre vantaggiosa.

Fase 2: Rimanere attivi. Sareste sorpresi di quanto un buon funzionamento di tutto il corpo aiuti con l’ansia. L’esercizio fisica rilascia endorfine e riduce lo stress. Fare molto esercizio aiuta anche a rimanere in forma. Dunque, in attesa di trovare un altro lavoro, non sarebbe meglio puntare a ritornare ad avere un fisico sano piuttosto che rimanere inattivi per tutto il tempo?

Fase 3: Siate aperti con i vostri cari. Parlate con la vostra famiglia. Questo non è il momento di essere orgogliosi. Se i tuoi cari conoscessero la situazione, potrebbero aiutarti. Apriti completamente alla tua famiglia e loro ti apprezzeranno per questo.

Fase 4: Parla con gli amici. E’ facile abbandonare i tuoi amici dopo aver perso il lavoro, ma con loro tutto sarà più facile. Alcuni di loro potrebbero essere sulla stessa barca come te. Nascondersi in casa non risolve i problemi. Uscire nel mondo e socializzare aiuta a tirarti su.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>