Come scegliere la baby sitter

di Mariposa 0

Come scegliere la baby sitter

La baby sitter può salvare la vita di molte mamme lavoratrici, anche se non è per nulla facile trovare la persona giusta cui affidare il bambino. Come si fa a scegliere? Quali caratteristiche deve avere e soprattutto come fare a fidarsi? Purtroppo non esiste un vademecum. Ci sono però dei parametri importanti da definire e poi usare un pochino di intuito.

La prima cosa sono le referenze. Non c’è bisogno che la baby sitter sia uscita da un’accademia per tate, ma deve avere un po’ di esperienza. È quindi importante se la persona viene suggerita da altre mamme e conoscenti di fiducia. È ovvio che trattasi di opinioni personali e di esperienze private, ma sono un metro di giudizio di un certo “peso”. Oltre al passaparola e alle raccomandazioni, il secondo requisito deve essere l’intesa.

L’intesa è quella parola che si utilizza per identificare il feeling con il bambino, che deve dimostrare di trovarsi bene e sentirsi a suo agio, ma anche con la mamma. Le due donne (sempre che la baby sitter non sia un ragazzo) devono trovare un modo di comunicare e di capirsi. Poche regole, chiare e ben definite con cui stabilire i principali paletti educativi.

Per scegliere poi la persona giusta bisogna considerare altri varianti: la distanza (una tata che abita troppo lontana non va bene, è scomoda e non può soddisfare le urgenze), il costo (deve ovviamente esserci un buon rapporto qualità-prezzo), l’educazione, la puntualità, l’affidabilità, l’età. Perché l’età? Una ragazza giovane può andar bene con bambini delle elementari o delle medie, magari come aiuto per i compiti, per un neonato ci vuole qualcuno di più esperienza.

Mai scegliere la baby sitter in preda alla gelosia. Questo è l’ultimo consiglio e forse quello più importante: ci sono donne che hanno difficoltà a lasciare i loro piccoli a un’altra persona soprattutto perché temono che possa sostituirsi nel cuore dei loro bambini. Aggiungiamo poi che la bellezza non deve essere un punto a sfavore.

Photo Credit | ThinkStock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>