Come fare il caffè shakerato

di Giulia Tarroni 1

Con il caldo bere il caffè spesso diventa difficile: ecco allora che per rinfrescarsi e ricaricarsi al tempo stesso viene in nostro aiuto il caffè shakerato! Si tratta di un ottimo compromesso tra la caffeina, necessaria per darci la carica, ed il fresco, che ci aiuta nei giorni più caldi. Di seguito la ricetta per realizzarlo.

Come fare il caffè shakerato

Per prima cosa munitevi di uno shaker, nel quale andrete ad inserire dei cubetti di ghiaccio: il numero dei cubetti varia a seconda di quanti caffè dovrete realizzare, per una singola dose ne bastano un paio. Inserite insieme ai cubetti di ghiaccio anche lo zucchero, liquido o in granelli se non avete altro a disposizione (anche se a causa del freddo potrebbe non sciogliersi completamente) ed infine una tazzina di caffè.

Nel caso l’ acqua del rubinetto dura e calcarea preferite l’acqua minerale in bottiglia, così avrete un sapore genuino. Dopo che avrete inserito tutti gli ingredienti nello shaker, mescolate il tutto muovendolo in maniera energica per un paio di minuti, o comunque fino a quando il ghiaccio non si è completamente sciolto: versatelo nei bicchieri, con la sua deliziosa crema.

Ovviamente potrete anche personalizzare il vostro caffè shakerato con una spruzzata di liquore: c’è chi usa il liquore alla vaniglia, chi l’anice, chi preferisce invece il gusto dell’amaretto,oppure la crema al whisky. Insomma, a seconda di ciò che preferite, il vostro caffè potrà assumere un sapore di volta in volta differente! E se non avete lo shaker in casa? Nessun problema, vi basterà prendere un barattolo di vetro ed utilizzare quello!

Foto credit Thinkstock


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>