Come organizzare un brunch

di Gianni Puglisi 0

Un brunch, ovvero un a colazione/pranzo soft, leggero, con stuzzichini e mini portate, è una bella idea per un weekend di relax con amici e parenti. Ecco come organizzare un brunch in maniera divertente, tenendo presente che l’orario per consumarlo va dalle 11 alle 13.

Come organizzare un brunch

Date risalto alla vostra tavola imbandita, mettendo i piattini a disposizione degli ospiti, per un brunch a buffet. Meglio suddividere due momenti differenti: un primo momento con delle portate tipicamente da colazione ed un altro con una portata più sostanziosa.

Nella colazione via libera a ciotoline con cereali, toast, patate al forno con pancetta croccante, bacon, affettati, brioche dolci e salate, torte salate, e tutto ciò che vi suggerisce la fantasia. Nel brunch la parola chiave è leggerezza: potete anche fare una pasta fredda o dei mini hamburger, purchè non siano troppo pesanti: portate piccole e tante, variegate.

Nel buffet qualcosa di dolce non può mancare: una panna cotta oppure piccole ciotoline con gelato e frutti di bosco o frutta fresca. Per quel che attiene alle bevande preferite il caffè, il caffè americano, il thè, i succhi di frutta e le spremute.

Foto credit Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>