Come fare una candela profumata

di Mariposa Commenta

Una candela profumata è un buon modo per decorare la casa, per fare un pensiero gentile in un’occasione speciale, ma anche per eliminare i cattivi odori. Ecco quindi come realizzarla facilmente a casa: è un’idea per risparmiare qualche soldino e creare qualcosa con le proprie mani.

candela

La paraffina è sempre il composto migliore come base per la candela. Acquistate delle miscele pronte a base di paraffina e stearina (nelle giuste proporzioni) se siete alle prime armi. Il quantitativo? Dipende da quanto deve essere grande la candela. Per lo stoppino invece potete usare della corda o del filo di cotone. Per non farlo “annegare” legatelo a uno stuzzicadenti.

Fate sciogliere la cera a bagnomaria, a fuoco lento, sistemando un contenitore con la cera in una pentola riempita per metà con acqua. Non dovete farla bollire, la temperatura ideale è 80 gradi. Potete unire al liquido un pastello a cera in modo da aggiungere una variazione cromatica al preparato. Aggiungete inoltre degli oli essenziali (fate attenzione ai colori: per esempio, il giallo va bene con l’olio essenziale di limone, il viola con quello di lavanda).

Versate poi la cera negli stampi: per farli raffreddare più velocemente potete immergerli in acqua fredda. Dopo aver tolto il bastoncino, estraete con delicatezza la candela dallo stampo, accorciate lo stoppino e ripulite la candela con una vecchia calza in nylon.  Infine le decorazioni: prima di versare la cera, potete mettere sul fondo dei fiori secchi o delle conchiglie, altrimenti rivestite lo stampo di spicchi di arance secchi.

 

Photo Credits | Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>